Progetto

Tree e Microsoft lanciano “CTO4STARTUP”, corso d’alta formazione

Microsoft
11 gen 2016 - 18:17

Microsoft Italia lancia la prima edizione di CTO4Startup, un nuovo programma di formazione volto a plasmare i Chief Technology Officer del futuro, sviluppato in collaborazione con Tree, società specializzata in servizi innovativi di consulenza, formazione e comunicazione, e SkipsoLabs, realtà attiva nella creazione di piattaforme di tech scouting ed open innovation.

Grazie all’erogazione di 20 borse di studio del valore di 5.000 euro ciascuna, Microsoft offrirà a giovani provenienti da tutta Italia la possibilità di intraprendere un percorso formativo qualificante e di acquisire le competenze tecniche e manageriali utili per un efficace ingresso nel mondo del lavoro in uno scenario in cui esiste una crescente domanda di professionalità IT in tutta Europa.

Spesso in ambito ICT si riscontra un vero e proprio skill gap, come già delineato dall’indagine “e-Competence Benchmark” del Cepis che stima che il settore ICT garantisca al 78% dei propri addetti un posto di lavoro a tempo pieno, ma solo il 23% possegga le competenze sufficienti per operare ai massimi livelli.

L’obiettivo di Microsoft e dei partner dell’iniziativa è quindi quello di colmare questa carenza con un corso di alta specializzazione, formando professionalità in grado di guidare le scelte tecnologiche delle aziende italiane e soprattutto di aiutare le startup nel proprio percorso di affermazione.

Il progetto si rivolge, infatti, in particolar modo ai CTO impegnati nella creazione di startup e intende aiutarli a sviluppare l’expertise necessaria per consentire alle nuove realtà che costellano il Paese di decollare pienamente e imporsi con successo nel mondo business.

Il percorso formativo si svilupperà durante 3 mesi di lezioni in aula e virtuali tenute da esperti Microsoft e docenti di Tree, intervallando formazione tradizionale, workshop operativi, testimonianze ed e-learning ed è proprio finalizzato a formare uno dei profili professionali più ricercati nel mercato globale, ovvero quello del CTO, fornendo non soltanto competenze tecniche ma anche conoscenze specifiche, dagli aspetti manageriali a quelli di business, che compongono una nuova generazione di CTO come figura centrale per lo sviluppo di startup e imprese digitali.

“L’Italia è un Paese che si distingue per la creatività, lo spirito imprenditoriale e il dinamismo delle startup, ma queste realtà devono essere guidate nelle proprie scelte strategiche per riuscire a imporsi nel mondo business e talvolta dopo una prima esperienza non riescono a crescere e a trasformarsi in organizzazioni stabili. Spesso il successo di un startup è strettamente legato non solo all’idea di base ma anche al valore dell’infrastruttura tecnologica che può sostenerne o meno la crescita e del resto la tecnologia è leva di competitività fondamentale per qualsiasi tipo di azienda che può sfruttarla per rinnovare il modello di business e ottimizzare i processi. Quello del CTO è un ruolo essenziale perché coordina le attività legate all’ICT, risorse tecniche e persone, allineando strategia ed esecuzione. Con questo nuovo progetto intendiamo proprio formare le professionalità adeguate per sostenere startup e aziende italiane nel proprio percorso di crescita, cogliendo le opportunità dei trend tecnologici, gestendo in modo sinergico i team e costruendo network di valore. Tra l’altro, in uno scenario in cui la disoccupazione giovanile è ancora superiore al 40%, CTO4STARTUP rappresenta anche un’occasione di formazione gratuita per i giovani per aiutarli a muovere efficacemente i primi passi nel mondo del lavoro e, perché no, a trasformare la propria idea in un progetto imprenditoriale di lungo termine”, ha dichiarato Fabio Santini, direttore della Divisione Developer Experience & Evangelism di Microsoft Italia. 

Le iscrizioni a CTO4Startup sono già aperte ed è possibile inviare la propria candidatura entro il 15 febbraio 2016 per partecipare alla selezione con cui assicurarsi una borsa di studio Microsoft e frequentare gratuitamente il corso che inizierà ufficialmente il 1 marzo.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA