Sicurezza

Smartphone dai “bollenti spiriti”, Samsung sospende la vendita del Galaxy Note 7

galaxy-note-7-1200x801
11 ott 2016 - 11:58

“Restiamo impegnati a lavorare diligentemente con le autorità per assumere tutte le misure necessarie a risolvere la situazione”.

Con questo comunicato la Samsung annuncia la sospensione, almeno temporanea, della vendita del Samsung Galaxy Note7, a causa delle recenti denunce sul fatto che alcuni dispositivi sono risultati particolarmente “bollenti”.

Ironia a parte, pare che diversi dispositivi si siano surriscaldati al punto da andare in fiamme. 

Le autorità americane hanno approvato pienamente la scelta della Samsung di sospendere, almeno al momento, le vendite del prodotto. Elliot Kaye, presidente della Commissione per la sicurezza dei prodotti, afferma: “È la giusta mossa“.

L’evento ha portato anche ad un crollo in borsa equivalente ad una perdita che arriva fino al 5%. Questo il comunicato della Faa, l’Aviazione Usa riguardo l’uso che se né è fatto negli aerei:

Alla luce dei recenti avvenimenti e delle preoccupazioni sollevate da Samsung sui suoi Note7, la Faa consiglia ai passeggeri di non attivare o ricaricare questi dispositivi a bordo di aerei e non stivarli in alcun bagaglio”.     

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA