App

Plague Inc.: infetta e conquista il Mondo

Plague_copertina
28 set 2014 - 07:00

Invasioni zombie, guerre nucleari, epidemie… L’Apocalisse è un tema ricorrente tra i film e i videogiochi più moderni. Il nostro pianeta è costantemente sotto minaccia, e preservarlo è il nostro dovere. Fra i tanti games che trattano questo argomento, però, ce n’è uno che - al contrario - trova il suo obiettivo principale proprio nella estinzione del genere umano. 

Parliamo di: “Plague Inc.”

Plague_icona

“Sei in grado di contagiare il mondo? Plague Inc. è un mix unico di strategia e simulazione paurosamente realistica”.

Tra le top five dell’App Store 2013, Plague risulta un gioco di strategia e simulazione creativo e avvincente, che difficilmente può mancare alla collezione dei gamers. L’obiettivo del gioco, come detto sopra, è portare all’estinzione della razza umana.

Plague1

“Sei tu contro il mondo… solo il più forte sopravviverà!”.

Infettando il “Paziente zero”, dovremo tentare di contagiare l’intero globo facendo evolvere la nostra malattia - alla quale potremmo anche assegnare un nome -. Dovremo però stare attenti alle misure di precauzione adottate dagli umani, che lotteranno duramente per distruggere il male da noi creato.

Plague2

Il gameplay innovativo è stato costruito in modo da poter sfruttare al meglio le potenzialità di smartphone e tablet. Sono infatti tantissime le opzioni che ci permetteranno di creare la strategia migliore per contagiare il pianeta. Inoltre, l’avanzata IA - Intelligenza Artificiale – garantisce uno scenario realistico, che coinvolge profondamente il giocatore.

Plague3

Tante anche le malattie che possiamo scegliere, ognuna delle quali necessiterà di una strategia differente per raggiungere l’obiettivo dell’apocalisse. Inizialmente avremo a disposizione i “batteri”, per poi sbloccare le altre, fino all’«arma biologica». Presenti anche le malattie “speciali”, sbloccabili a pagamento, che vi permetteranno di simulare un’invasione zombie e tanto altro.

Plague Inc. è scaricabile a € 0,99 su iTunes (App Store)Google Play.

Commenti

commenti

Mirko Regalbuto



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento