Incontro

Paternò: presentato il nuovo sistema di fruizione dei beni culturali

kiosk multimediale
16 dic 2015 - 18:25

PATERNÒ - Si è svolto questa mattina, nella Sala Conferenze della Biblioteca Comunale, l’incontro di presentazione del nuovo sistema di fruizione dei beni culturali, un progetto che punta a diffondere una maggiore conoscenza del territorio paternese.

All’incontro sono intervenuti, il sindaco Mauro Mangano e l’assessore alla Cultura e Turismo, Valentina Campisano, per il Comune; Luigi Grasso e Giovanna Crivelli per Etna Hitech e il direttore dell’Archivio di Stato di Catania, Cristina Grasso.

presentazione 3 (1)

“Con questo progetto – afferma l’assessore al Turismo e alla Cultura, Valentina Campisano - le nuove tecnologie si mettono al servizio della cultura e ci permettono di migliorare la promozione del territorio, all’interno di un percorso programmatico che mira a far conoscere, ad un pubblico quanto più ampio e diversificato è possibile, le bellezze della città”.

“La nostra strategia di fruizione dei beni culturali parte proprio dalla conoscenza del territorio – evidenzia il sindaco, Mauro Mangano -, non soltanto da parte dei potenziali turisti, ma proprio a partire dagli stessi paternesi, che devono potersi innamorare della propria città, per poterne comprendere a fondo le potenzialità”.

“Dobbiamo favorire un approccio sostenibile al patrimonio culturale, curarlo per le generazioni future, che poi riutilizzeranno queste risorse attraverso nuovi strumenti, nuovi modelli – dichiara Luigi Grasso, componente del C.d.A. di Etna Hitech -. Stiamo lavorando per trovare nuove soluzioni nell’ambito dei beni culturali e del turismo che valgano per le realtà locali ma che possano essere esportate in tutta Europa”.

Presentazione Sistema di Fruizione beni 1

Giovanna Crivelli, Project Manager di Etna Hitech, ha invece illustrato il portale, evidenziandone l’importanza per la valorizzazione del territorio di Paternò e la sua identità.

“Particolare importanza – ha detto la manager – ha assunto l’aspetto legato alla progettazione di questo lavoro, che pone le basi per la futura pianificazione delle attività di valorizzazione e promozione dei beni culturali di Paternò”.

Infine il direttore dell’Archivio di Stato di Catania, Cristina Grasso – grazie alla quale è stato possibile inserire, all’interno dell’Opera multimediale, una riproduzione fotografica del testo originale, in latino, delle “Consuetudini di Bianca di Navarra”, con firma autografa della regina Bianca – ha raccontato ai numerosi studenti delle scuole presenti in sala, la storia dell’ultima regina di Sicilia, Bianca di Navarra, sottolineando come per i nostri giovani sia importante conoscere la storia del territorio che abitano e vivono. “Purtroppo ad oggi questo non succede nelle nostre scuole” ha detto il direttore.

Alla conferenza erano presenti anche il fotografo paternese Giuseppe Barbagiovanni, autore degli scatti presenti nell’Opera multimediale e l’associazione culturale SiciliAntica, con il vice presidente regionale, Giuseppe Lo Porto e il presidente della sezione di Paternò, Mimmo Chisari il quale, insieme al prof. Pippo Virgillito, ha partecipato alla realizzazione di alcuni dei contenuti del portale.

Commenti

commenti

Marco Bua



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento