Social

Facebook e la bufala che “tutto quello che viene postato diventa pubblico”

FACEBOOK NUOVA
1 lug 2016 - 10:05

L’ennesima bufala, l’ennesima “Catena di Sant’Antonio” quella che, in queste ore, sta circolando su Facebook

Scadenza domani!!! Tutto quello che avete postato diventa pubblico da domani. Anche i messaggi che sono stati eliminati o le foto non autorizzate. Non costa nulla per un semplice copia e incolla, meglio prevenire che curare. Canale 13 ha parlato del cambiamento nella normativa sulla privacy di Facebook. Io non do facebook o qualsiasi entità associata a facebook il permesso di usare le mie immagini, informazioni, i messaggi o i post, passato e futuro. Con questa dichiarazione, do avviso a Facebook che è severamente vietato divulgare, copiare, distribuire, trasmettere o prendere qualsiasi altra azione contro di me sulla base di questo profilo e / o il suo contenuto. Il contenuto di questo profilo è privato e le informazioni riservate. La violazione della privacy può essere punita dalla legge (UCC 1-308-1 1 308-103 e lo statuto di Roma). Nota: Facebook è ora un’entità pubblica. Tutti i membri devono pubblicare una nota come questa. Se preferisci, puoi copiare e incollare questa versione. Se non pubblichi una dichiarazione almeno una volta, Sara ‘ tatticamente permettendo l’uso delle tue foto, così come le informazioni contenute negli aggiornamenti di stato di profilo. Non condivido. Copia e incolla per stare sul sicuro”.

Ad avvisare gli utenti è la polizia di Stato che, sulla pagina Facebook “Una vita da social“, spiega che il messaggio che vi preannuncia che tutto ciò che avete postato da domani diventerà pubblico, invitandovi a condividere, è frutto di invenzione.

E ancora, gli agenti, avvisano che la Polizia “copiando e incollando questo stato contribuirete solo a divulgare la solita #catenadisantantonio”.

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA