Restyling

Area marina protetta del Plemmirio, nuovo sito web

Caserma_abela_-_castello_maniace
18 lug 2015 - 06:25

SIRACUSA - L’Amp del Plemmirio a portata di click in una app scaricabile dagli utenti, e restyling di contenuti e grafica. L’Area Marina Protetta lancia oggi il nuovo sito web, la pagina internet dedicata all’oasi marina siracusana punta ad essere protesa verso tutte le novità della rete, si presenta sempre più social e interattiva con l’utenza all’indirizzo http://www.plemmirio.eu L’organizzazione delle informazioni e delle immagini sono redatte secondo le norme più importanti sull’accessibilità e navigabilità. Molte le novità, a partire dalla possibilità di gestire direttamente i contenuti via web e quindi con possibilità di effettuare un continuo e costante aggiornamento da parte del personale addetto. Il restyling del sito nasce soprattutto dalla necessità di venire incontro alle richieste degli utenti che chiedevano una maggiore interazione con l’Area Marina Protetta, e a tal proposito uno dei nuovi punti di forza è la sezione delle Autorizzazioni che permetterà, in via per adesso sperimentale, agli utenti di poter richiedere e ottenere i vari permessi senza doversi più recare negli uffici del Consorzio siti nel cuore del centro storico.

Una novità che riguarda gli Ormeggi e le autorizzazioni per le Immersioni individuali. L’obiettivo prefisso è quello di valorizzare e divulgare le attività dell’Area Marina, del patrimonio paesaggistico e naturalistico del territorio. Una esigenza che ha portato alla realizzazione di un sito web capace di rivolgersi tanto all’utente esperto quanto al semplice curioso, attraverso diversi linguaggi, da quello letterario a quello grafico, fino a quello multimediale.

Il sito è articolato in diverse sezioni consultabili agevolmente tramite un menù semplice e sempre presente. Cliccando nelle varie sezioni sarà possibile acquisire ogni tipo di informazione e apprendere la recente quanto intensa storia, incluse immagini dell’attuale sede nel comprensorio del Castello Maniace, la penisola della Maddalena e i suoi meravigliosi fondali. Il sito si articola in alcuni menù principali: a loro volta suddivisi in specifici sottomenù, così da rispecchiare fedelmente la ricchezza dell’offerta che la riserva propone. La sezione Ente Gestore racchiude tutta la parte amministrativa del Consorzio Plemmirio, elencando oltre all’organigramma, allo statuto e alla normativa anche tutto ciò che riguarda la trasparenza (è comunque presente come da normativa la sezione Amministrazione Trasparente) e i progetti.

La sezione Area Marina Protetta oltre a raccontare nei minimi dettagli il territorio, la geomorfologia e le attività della riserva, ha come punto di forza la sezione degli itinerari subacquei che racchiude la lista delle immersioni consigliate nelle varie zone con descrizioni dettagliate, foto e videoguide.

Ulteriori due punti di forza del sito sono: la sua “adeguabilità” a tutti i dispositivi mobile (nuova frontiera della navigazione); la sua forte integrazione con la maggior parte dei social network (inevitabile nel 2015). Cliccando sul vecchio sito www.plemmirio.it si verrà immediatamente reindirizzati al nuovo sito APP CALIPSO PER L’ AREA MARINA PROTETTA DEL PLEMMIRIO. CALIPSO fornisce servizi basati su posizionamento GPS ai turisti delle Aree Marine Protette (AMP). CALIPSO aiuta nella navigazione, nella visita e nella salvaguardia di un’Area Marina Protetta. Tramite l’app CALIPSO è possibile visualizzare sulla mappa le aree ad accesso controllato (ad esempio, per la pesca o per l’ancoraggio), e ottenere Ordinanze Locali (emanate dalle Capitanerie di Porto) e informazioni geo-localizzate sulle aree o su Punti di Interesse tramite semplice tocco sull’icona relativa visualizzata sulla mappa. L’utente avrà così un utile supporto alla pianificazione della visita all’AMP, ottenendo facilmente utili informazioni aggiornate e certificate dalle stesse Autorità di gestione dell’AMP.

Oltre a visualizzare sulla mappa la propria posizione e le informazioni legate alle aree specifiche, a punti di interesse, a divieti, avvertenze, consigli e ordinanze locali, l’utente potrà anche visualizzare la mappa delle segnalazioni di specie marine protette presenti nell’area, e potrà esso stesso effettuare delle segnalazioni, geo-localizzate tramite semplice procedura guidata e click su mappa, contribuendo così alla valorizzazione del patrimonio informativo dell’Area Marina Protetta, ed al suo controllo rispetto a violazioni delle regole ambientali per la salvaguardia dell’AMP.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento