Ricerca

Adolescenti su Facebook calano dal 72% al 45%: siamo realmente stufi dei social?

Facebook
22 ott 2014 - 12:35

Twitter e Instagram sembrano essere le nuove “mete” degli adolescenti. Ma a Zuckerber di certo non dispiace (considerando che possiede anche Instagram…).

A confermarlo, uno studio condotto tra l’autunno 2013 e la primavera 2014, per conto della banca d’investimento americana Piper Jaffray: i dati evidenziano un crollo dal 72% al 45% dell’utilizzo del celebre social network da parte degli adolescenti con un’età compresa tra i 13 e i 19 anni.

Ovvero, solo la metà degli adolescenti interpellati ha confessato di usare Facebook.

Secondo lo studio, condotto su un campione di 7.200 studenti americani, il fenomeno può essere giustificato da una migrazione verso altri social, come i sopra elencati Instagram e Twitter, ma anche la ricerca di social capaci di garantire l’anonimato, come Snapchat, che però è attualmente pesantemente sotto accusa: le foto più intime degli utenti, qualche giorno fa’, sono state rubate dai soliti hacker, che qualcuno sostiene siano russi, e pubblicate online generando il nuovo “Fappening” (denominato stavolta “Snappening”).

Forse ci stiamo iniziando a stancare di vivere tutti catalogati su un “enorme libro virtuale” e di sentirci spogliati della nostra privacy?

Commenti

commenti

Mirko Regalbuto



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento