Lega Pro

Al “Valerio” tra Melfi e Akragas finisce a reti bianche

17555145_10212721213569767_1497112827_n
26 mar 2017 - 16:40

AGRIGENTO - Pareggio a reti bianche tra Melfi e Akragas, due squadre in lotta per non retrocedere e che oggi hanno preferito annullarsi a vicenda con sporadiche azioni in attacco che non hanno portato il punteggio a schiodarsi dallo 0-0.

Mister Di Napoli schiera un 3-5-2 con Pane in porta, Thiago, Riggio e Mileto in difesa, Sepe, Bramati, Coppola, Palmiero e Longo a centrocampo e in avanti le due punte Cocuzza e Salvemini. Mister Diana risponde in modo speculare con Gragnaniello in porta, Romeo, Laezza e De Giosa in difesa, Bruno, Esposito, Vicente, Marano e Lodesani a centrocampo, De Vena e Gammone in attacco. Arbitra il signor Paolini di Ascoli Piceno.

In un primo tempo avaro di emozioni la prima azione degna di nota è all’11′ con Gammone che a tu per tu con Pane si vede respingere per due volte il tiro da quest’ultimo e sul terzo tentativo vede la ribattuta della difesa. Dopo una mezz’ora di studio tra le due squadre con i padroni di casa che fanno la partita e gli ospiti che tentano le ripartenze in contropiede, al 38′ viene ammonito Sepe per un’entrata dura in mediana su Gammone. Due minuti dopo De Vena esce momentaneamente dal campo per un botta in testa senza però gravi conseguenze.

Al 43′ prima ammonizione anche nelle fila del Melfi: ne fa le spese De Giosa per aver fermato irregolarmente Palmiero. Subito dopo a sfiorare il vantaggio è l’Akragas con un calcio di punizione sul quale per poco De Vena non devia in autogol. Il primo tempo si conclude sul punteggio di 0-0.

La seconda frazione di gioco si apre con un cambio tra gli ospiti, fuori Bramati, dentro Pezzella, e con un Melfi subito pericoloso. Al 50′ Esposito a tu per tu con Pane si fa ipnotizzare e manca una ghiotta occasione. Quattro minuti più tardi viene ammonito Palmiero per fallo su Gammone e subito dopo su una mischia in area De Giosa prova una spettacolare rovesciata e colpisce la traversa. Al 58′ ci prova ancora Esposito, ma il tiro è debole e viene facilmente spazzato via dalla retroguardia ospite.

Sul fronte opposto, timido tentativo tre minuti più tardi da parte di Cocuzza che termina fuori. Al 69′ primo cambio per il Melfi: fuori un centrocampista, Marano, dentro un attaccante, De Angelis. Al 72′ viene ammonito in attacco Salvemini. Al 77′ secondo cambio per gli ospiti: fuori Coppola, dentro Russo. Due minuti più tardi ci prova Vicente per il Melfi con gran tiro da fuori area, ma Pane neutralizza senza problemi.

All’81′ ultimo cambio per gli ospiti con Levenque che prende il posto di Cocuzza. Tre minuti dopo secondo cambio nel Melfi con il giovane Pandolfi che prende il posto di De Vena. All’86′ Leveque ci prova con un tiro al volo sugli sviluppi di un corner, ma la palla finisce alta. All’87′ ultimo cambio per il Melfi con Demontis che prende il posto di Gammone. Due minuti più tardi per il Melfi De Angelis tenta con un tiro angolato dal limite dell’area, ma la palla finisce fuori di poco. Nei quattro minuti di recupero non succede più nulla di rilevante e tra Melfi e Akragas finisce 0-0. 

Pareggio a reti inviolate giusto tra Melfi e Akragas, due squadre che oggi si sono affrontate a viso aperto senza tuttavia correre grandi rischi. Un grande rammarico senza dubbio per i padroni di casa che oggi non sono riusciti a sfruttare il fattore campo per abbandonare il penultimo posto in classifica, mentre i siciliani respirano dopo una trasferta sulla carta insidiosa.

 

 

Commenti

commenti

Giuliano Spina



© RIPRODUZIONE RISERVATA