Volley

“Trofeo Roomy”, inizia una nuova stagione

minivolley Roomy
6 ott 2015 - 16:58

CATANIA – Nel prossimo weekend avrà luogo la 26^ edizione del Trofeo Roomy. Un momento di festa nel segno della “purezza e naturalezza del sano agonismo e divertimento“.

La manifestazione, presentata dal giornalista Umberto Teghini, sarà innaugurata venerdi 9 ottobre, nel cortile della scuola media ‘Dante Alighieri”, con la consegna dei prestigiosi premi in memoria di Antonio Barbagallo. 

La società etnea premierà con un riconoscimento speciale Marco De Costa e Andrea Di Franco, che si sono aggiudicati la medaglia di bronzo nella finale nazionale di beach volley.

Nella sezione dirigenti, premio a Natale Aiello, presidente della ‘Snt Messaggerie Misterbianco’. Barbagallo assegnerà il premio a Ciccio Sabatino per la sua straordinaria carriera improntata sulla creazione e la valorizzazione di giovani talenti.

Premi speciali a Giovanna Tomaselli che rappresenterà i colori catanesi in A2, con la Golem Palmi, allo schiacciatore Stefano Chillemi e al talento della Pallavolo Sicilia, Clelia Torre.

Sabato 10 Ottobre, scenderanno in campo le campionesse regionali in carica Under 13 che sfideranno la Gupe e il Giarratara, quest’ultimo avversario nella finalissima del PalaZurria della scorsa stagione. 

Domenica 11 ottobre, appuntamento per il minivolley nel cortile della scuola media. Numerosi piccoli pallavolisti pronti a sfidarsi per la prima volta in campo.

La giornata dedicata al minivolley sarà suddivisa in due livelli: bambini dai 4 ai 6 anni si divertiranno con giochi e percorsi; dagli 8 ai 9 anni i bambini potranno gareggiare con partite 2 vs 2 e 3 vs 3.

All’interno della palestra si terrà un triangolare Under 16 tra l’Atletico Volley, progetto consolidato quest’anno con i successi della scorsa stagione e la promozione in prima divisione, la Pallavolo Sicilia e il Giavì Clan.

La 26^ edizione del trofeo Roomy – spega il direttore generale, Giovanni Barbagallocostituisce un segnale forte di come non basta più parlare ma bisogna fare, bisogna organizzare eventi che vedono protagonisti i piccoli ed i giovanissimi e noi lo facciamo. Per noi è importante abbracciare simbolicamente tutta la pallavolo siciliana, ed augurare a tutti una grande stagione, che possa prima di tutto mettere in evidenza, oltre al volley, un ambiente sano dove poter crescere con valori, regole e principi. E, successivamente, augurarci che la qualità tecnica possa continuare a crescere per sognare una Sicilia protagonista dai campionati giovanili fino alle squadre di vertice”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento