Calcio

“Treni del gol”, confermata richiesta di rinvio a giudizio per Pulvirenti

treni-del-gol
1 lug 2016 - 19:26

CATANIA - Jorge Vergara è l’argomento rossazzurro del giorno: il magnate messicano ha visitato il centro sportivo di Torre del Grifo, essendo ottimista e fortemente interessato alla trattativa.

Nonostante ciò, c’è un’altra questione che occupa un’importanza fondamentale: il processo “Treni del gol” che ha per protagonista tra tutti il presidente del Catania Nino Pulvirenti.

Nella giornata di oggi, infatti, sono arrivate novità importanti: il pm Alessandro Sorrentino, davanti al giudice Francesca Cercone, ha confermato la richiesta di rinvio a giudizio per tutti gli imputati.

La versione dell’accusa è quella di “un’organizzazione rodata composta da Pulvirenti, Pablo Cosentino e Daniele Delli Carri, che decidevano di attivare contatti con gli altri imputati per l’alterazione del risultato”.

Tutto sarebbe iniziato a marzo con Catania-Avellino, “quando il Catania si trovava in 18esima posizione e rischiava la retrocessione”.

Tra le parti civili del processo ci sono anche i tifosi e gli abbonati per danni materiali e morali, ma anche l’agenzia di scommesse austriaca Sks 365.

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA