Recupero

Tremestieri, inaugurato campo sportivo “Giulio Nicosia”

inaugurazione_campo_sportivo_taglio_del_nastro
19 mag 2017 - 18:43

TREMESTIERI ETNEO - Il sindaco Santi Rando ha inaugurato il campo sportivo comunale “Giulio Nicosia”.

Una manifestazione che il primo cittadino ha definito una “Mini Olimpiade Tremestierese“. Alle 10 il taglio del nastro con la banda “Regina Pacis” e l’esibizione del gruppo dei bimbi “I Siculissimi”. Presenti oltre al sindaco gli assessori Evelyn Garofalo, Fabio Filippino, Giuseppe Monaco e Alessandro Zinna, il presidente del Consiglio Comunale Ferdinando Smecca con i consiglieri Benedetto Munzone, Michelangelo Costantino, Maria Concetta Bordonaro, Alessio Firrincieli, Rossella Romano e Nerina Tomaselli, il segretario generale Anna Bongiorno e il comandante della Polizia Locale Giovanni Scardaci. Hanno partecipato anche i vice sindaci di Mascalucia, Fabio Cantarella e San Pietro Clarenza, Andrea Cavarra, e l’assessore del comune di Pedara Leonardo Laudani.

I lavori sono iniziati circa sei mesi fa, e sono proseguiti fino ad oggi. Il primo cittadino ha riconsegnato alla cittadinanza l’importante struttura sportiva, poi rivolgendosi ai presenti per la maggior parte ragazzi delle scuole ha detto: “I maggiori protagonisti siete voi ragazzi e questa struttura ve la doniamo per poterla utilizzare a pieno. Ricordo che quando la nostra amministrazione si è insediata nel 2015 il campo sportivo era degradato con all’interno auto abbandonate e sterpaglie dovunque. Negli anni scorsi, purtroppo - continua il sindaco – il campo sportivo è stato pian piano abbandonato al suo destino fino ad essere chiuso e non più fruibile per una questione di sicurezza causata anche dai tanti gesti vandalici compreso il furto del rame che ha bloccato l’erogazione dell’energia elettrica all’opera pubblica sportiva. Ad essere vandalizzati anche i bagni presenti all’interno della struttura. distrutti o addirittura rubati. E già da allora ci siamo messi in moto per riattivarlo cercando di trovare i fondi necessari per poter realizzare la nostra idea. Certo non è stato facile perché le condizioni erano fatiscenti ma il progetto di riqualificazione non si fermerà solo con questo intervento che già offre la possibilità di poterlo utilizzare. Vi assicuro che faremo di tutto per poter proseguire nel potenziamento delle strutture anche con l’intervento di privati e associazioni sportive. Abbiamo in mente la realizzazione di un campo in erba sintetica e di adeguare la struttura con gli opportuni interventi per poter praticare anche l’atletica leggera. Inoltre potranno usufruire del campo di calcio gli alunni delle scuole e i ragazzi delle parrocchie”.

Rando ha anche aggiunto che “per i lavori di manutenzione e messa in sicurezza di tutto l’impianto sono stati spesi 35mila euro. Fondi che rientrano in un avanzo di bilancio del 2015 e tengo a precisare che l’intera somma è stata fornita dalle casse comunali. Un ringraziamento anche agli assessori ai Lavori Pubblici, Fabio Filippino che ha coordinato i lavori e Alessandro Zinna per la manutenzione, al parroco padre Ignazio Mirabella, alla Polizia Locale, alle squadre della Mosema e Agt, alle associazioni Figc, A.S.D. Freccia di Fuoco, Fidal, Fipav, Mosema, Aido e Cal Center Almaviva“.

Al termine della cerimonia sono iniziati i giochi previsti nelle seguenti discipline: pallavolo, calcio, atletica e tiro con l’arco, poi la partita di calcio che ha visto in campo gli amministratori contro i dipendenti Almaviva.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA