Serie B

Trapani, sprint salvezza al “Vigorito”: Benevento ko (1-3)

Stadio "Ciro VIGorito"
Stadio "Ciro VIGorito"
25 mar 2017 - 22:33

TRAPANI – Una vittoria fondamentale per il Trapani al “Vigorito” di Benevento, uno dei campi più difficili della Serie B. I ragazzi di Calori mostrano di voler raggiungere a tutti i costi la salvezza e con una partita coraggiosa ed ordinata riescono a sconfiggere i padroni di casa per 3-1 dopo aver rischiato anche di subire la rimonta da parte del Benevento. Coronado l’uomo decisivo.

Queste le formazioni in campo:

BENEVENTO (4-4-2): Gori; Lopez, Camporese, Lucioni, Venuti; Ciciretti, Chibsah, Del Pinto, Matera; Ceravolo, Cissé. All. Baroni

TRAPANI (4-3-1-2): Pigliacelli; Casasola, Pagliarulo, Legittimo, Rizzato; Barillà, Rossi, Maracchi; Nizzetto; Coronado, Manconi. All. Calori

L’inizio di partita è il classico esempio di due squadre che hanno paura di farsi del male: specialmente il Trapani non vuole osare vista la delicata posizione di classifica, ma il Benevento non si scopre più di tanto nonostante la vittoria manchi da più di un mese. Match brutto per il primo quarto d’ora, dove i padroni di casa provano ad alzare il baricentro ma Pigliacelli è inoperoso, così come Gori dall’altra parte. Dobbiamo attendere la mezz’ora per la prima occasione del match, subito decisiva: come un fulmine a ciel sereno, arriva un calcio di rigore per il Trapani. Coronando viene infatti atterrato in area e l’arbitro non ha dubbi: lo stesso calciatore granata si incarica di calciare dal dischetto e spiazza Gori, portando la sua squadra in vantaggio. Al 27′ è 0-1, inizia la sua serata magica.

Nemmeno il tempo di gioire però che Fabio Ceravolo mette la firma sul tabellone e sigla la rete del pareggio: minuto 33, esce fuori la classe di Ciciretti che si fa spazio e calcia mettendo in difficoltà Pigliacelli. Il portiere granata respinge e a prendere il pallone è proprio Ceravolo che da due passi non sbaglia. Dopo mezz’ora di sbadigli, in 6 minuti tutto cambia e la partita si infiamma.

I campani prendono forza da questa rete e hanno due ghiotte occasioni prima della fine dei 45′: prima con il capitano Lucioni, che su calcio piazzato si avventa di testa con palla che termina fuori di poco; poi ancora con Ceravolo, sempre di testa, che si vede negare la gioia di una doppietta da una prodigiosa parata di Pigliacelli con la mano di richiamo a ridosso della linea di porta. Il primo tempo termina 1-1 con un Benevento infuocato, andato vicinissimo alla rimonta.

Nella ripresa il copione è lo stesso di quello di fine primo tempo: gli uomini di Baroni vanno in pressione quando possono e impostano la manovra da dietro nel tentativo (vano) di trovare spazi. Ancora una volta, però, dal nulla arriva la reazione del Trapani che non si lascia sfuggire una ghiotta opportunità per passare in vantaggio: siamo al 56′ ed è ancora un super Coronado a dribblare Lopez, venendo atterrato in area. Arriva il secondo calcio di rigore della serata per i granata: sempre Coronado dal dischetto, Gori non ci arriva per la seconda volta. Il Trapani è di nuovo avanti: 1-2.

Con la consapevolezza che questa partita per i giallorossi è troppo importante per essere gettata al vento, Baroni effettua due cambi: dentro Eramo e Buzzegoli, fuori Matera e Del Pinto. Proprio il secondo subentrato si rende pericoloso al 65′, quando si appresta a battere il calcio di punizione che si perde di pochissimo sul fondo. Calori, nel frattempo, mette in campo Raffaele rilevando Rossi, autore di una partita non impeccabile. Ancora baricentro alzato per il Benevento, al 71′ è Cissé che ha un ottimo controllo di palla, fa due passi giusti in area di rigore e da posizione defilata scarica verso Pigliacelli, reattivo a deviare in calcio d’angolo.

Azioni confuse del Benevento contro la buona organizzazione tattica del Trapani: i padroni di casa sanno di non poter sbagliare e sentono maggiormente la pressione, i granata ne approfittano per mantenere la calma e non sbagliare. Camporese all’87′ prova a rimettere i padroni di casa in carreggiata ma non riesce di testa ad inquadrare lo specchio della porta. Sono quattro i minuti di recupero, gli uomini di Calori la chiudono al 92′ con Curiale, appena entrato: ancora Coronado, apre alla ripartenza granata. Cross per l’ex Frosinone che non sbaglia davanti a Gori nel cuore dell’area di rigore e glissa il successo granata.

Trapani che dunque riesce a portare a casa una vittoria fondamentale per la salvezza centrando la seconda vittoria consecutiva e portandosi momentaneamente al 20esimo posto a -1 dalla salvezza diretta. Benevento che invece dovrà fare i conti con un periodo “no” che dura ormai dal 18 febbraio scorso, data dell’ultima vittoria campana, e che vede la formazione di Baroni compromettere seriamente i play-off promozione.

PAGELLE TRAPANI

Pigliacelli 6,5; Casasola 6,5, Pagliarulo 6,5, Legittimo 6,5, Rizzato 6,5; Barillà 7, Rossi 5,5, Maracchi 7; Nizzetto 6,5; Coronado 8, Manconi 6,5; Raffaele 6, Fazio sv, Curiale + (ha il merito di chiudere la partita, seppur quasi allo scadere). All. Calori 7

Commenti

commenti

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA