Basket

Trapani alla scoperta di Verona

Lighthouse
17 ott 2014 - 19:56

TRAPANI - Il prossimo avversario della Pallacanestro Trapani sarà l’occasione per poter dimostrare la propria forza dopo l’ottimo avvio di inizio stagione. Il Verona, infatti, è un roster ben attrezzato e che cerca di ritornare ad alti livelli.

La grande occasione di mettersi in luce è per Andrea De Nicolao, la passata stagione utilizzato con il contagocce al Varese, ma con buoni risultati. Forte nei tiri dalla lunetta e da fuori, ha impressionato per i suoi assist e la capacità di recuperare palloni. La guardia è l’americano Michael Umeh, di origini nigeriane. Lo scorso campionato ha militato tra le fila degli israeliani del Bnei Herzliya, con cui ha ottenuto una media di 15 punti a partita, per poi trasferirsi in Italia al Brindisi. Buono nei rimbalzi e negli assist. Parte del gruppo è anche l’ala Giorgio Boscagin, fino ad ora autore di un buon campionato con la media di 8.5 punti a partita e 5.5 rimbalzi. 

Sotto canestro c’è il lungo albanese naturalizzato italiano Klaudio Ndoja. Nella sua carriera ha militato anche con il Brindisi ed i siciliani dell’Orlandina. Il suo vero punto di forza è il tiro da fuori. Da non sottovalutare anche l’ex Manresa (Spagna) Darryl Monroe, che nella penisola iberica ha chiuso con 13.5 di media e si è messo in luce sui rimbalzi. Temibile, poi, Luca Gandini, micidiale nei tiri da due.

A dare una mano al quintetto iniziale, solitamente, ci sono la guardia Davide Reati ed il playmaker Marco Giuri. A completare il gruppo, invece, figurano Riccardo Bartolozzi, Saverio Mazzantini ed Alessandro Petronio.

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento