Calcio

Trapani, quanta ingenuità: il Pescara vince i primi 90 minuti

Pescara Trapani
5 giu 2016 - 23:24

PESCARA - Si allontana il sogno serie A del Trapani. Allo stadio “Adriatico”, infatti, la squadra granata esce sconfitta con il punteggio di 2 a 0 contro il Pescara. Molta delusione in casa Trapani per una partita giocata decisamente sotto le aspettative, complice però anche l’ingenua espulsione di Scozzarella che ha lasciato i suoi in dieci uomini per oltre un’ora di gioco.

Pescara in avanti sin dai primi minuti del match, senza però riuscire a trovare la via del gol. Grande protagonista è il solito Lapadula che in ben due occasioni, al 7′ ed al 18′, scalda i guantoni di Nicolas, provvidenziale però nel respingere le conclusioni dell’attaccante abruzzese. Al 28′ l’episodio decisivo: Scozzarella interviene irregolarmente su Memushaj rimediando il cartellino giallo. Il centrocampista granata, però, in segno di disappunto nei confronti del direttore di gara Pairetto calcia via la sfera e l’arbitro non ha nessun dubbio: altro giallo ed espulsione per Scozzarella. Clamorosa ingenuità per uno degli uomini chiave del Trapani che compromette una partita storica per la squadra siciliana. Il Trapani rischia di subire il gol in diverse occasioni, sempre con un indiavolato Lapadula, ma è ancora fenomenale Nicolas che permette ai suoi di chiudere la prima frazione di gioco sul punteggio di 0 a 0.

Non cambia la musica nella ripresa, il Pescara attacca ed il Trapani stringe i denti. L’assedio pescarese, però, porta i suoi frutti già al 47′: Caprari serve in profondità Verre che calcia verso Nicolas, ancora attento nel respingere la sfera. Sulla ribattuta però Zampano crossa al centro e Benali trova la deviazione vincente che spiazza Nicolas. Pescara in vantaggio. Il Trapani subisce il colpo e non riesce più a difendersi con la stessa lucidità. Al 72′, infatti, gli abruzzesi raddoppiano e chiudono la partita: grande giocata di uno strepitoso Lapadula che, in area di rigore, salta Pagliarulo e scarica una violenta conclusione verso un incolpevole Nicolas. Doppio vantaggio per i padroni di casa. Il Pescara non è domo e cerca anche il gol del 3 a 0 che, però, fortunatamente per il Trapani, non arriva. Negli ultimi minuti di gara da segnalare solo la lite tra Cosmi e Petkovic, avvenuta dopo il cambio del croato, autore peraltro di una gara sottotono.

Grandissimo rammarico per il Trapani che vede più lontana la serie A. Gara giocata non con la solita grinta che in questa stagione ha contraddistinto la squadra granata; è però inaccettabile la colossale ingenuità di Scozzarella che ha compromesso una partita importantissima per la squadra granata ed i suoi tifosi.

Giovedì allo stadio “Provinciale” andrà in scena il ritorno della sfida contro gli abruzzesi ed ai siciliani serve un’impresa che, tuttavia, è nelle corde della squadra di mister Serse Cosmi. Non mancherà sicuramente il sostegno dei supporters granata che, come in ogni partita casalinga del Trapani, costituiranno il dodicesimo uomo in campo.

Alberto Macchi



© RIPRODUZIONE RISERVATA