Calcio

Trapani, Boscaglia: “A Chiavari venderemo cara la pelle”

Boscaglia Trapani
13 feb 2015 - 18:11

TRAPANI – Domani alle ore 15 il Trapani affronterá allo stadio “Comunale” di Chiavari la Virtus Entella. Per la squadra di mister Boscaglia sarà sicuramente una trasferta complicata contro una squadra in netta ripresa, e che durante il mercato di gennaio ha rinforzato la propria rosa. Ma il Trapani, reduce dal pareggio interno contro la capolista Carpi, sta attraversando il momento più complicato da quando si trova nella serie cadetta e sicuramente metterà in campo tutta la grinta necessaria per portare a casa qualche punto.

Il tecnico della squadra siciliana, intervenendo nella conferenza stampa prepartita di rito, ha sottolineato la fiducia che ripone nelle qualità dei propri ragazzi e nella loro voglia di uscire da questo momento complicato: “il Trapani andrà con la certezza di essere una squadra che, quando sta bene ed è concentrata, può giocarsela con tutti, così come ha fatto venerdì con la prima in classifica. Siamo tranquilli e sereni, abbiamo solo attraversato un momento non dei migliori, ma la squadra sta bene, sappiamo di avere ritrovato lo smalto dei giorni migliori. Da questo periodo un po’ difficile che abbiamo attraversato abbiamo acquisito la consapevolezza che bisogna giocare sempre a mille, essere sempre concentrati, senza farsi distrarre da quelli che possiamo definire fattori esterni, come il mercato in corso, qualche critica, tante cose. Dobbiamo piuttosto rimanere nella nostra dimensione e migliorare quello che stiamo facendo. Quello che è successo nelle ultime settimane ci insegna che, nonostante tutto, siamo una squadra forte, come siamo stati negli anni precedenti. Il Trapani ha una sua linea ben precisa, negli anni ha dimostrato di avere equilibrio, un credo di gioco”.

Mister Boscaglia ha commentato anche il mercato che la società ha condotto durante la sessione di gennaio che, nonostante la partenza di un giocatore importante come Matteo Mancosu, ha consegnato al tecnico alcune pedine importanti: “Sono abbastanza soddisfatto e l’ho già detto. Noi non prendiamo giocatori tanto per prenderli. Li prendiamo perché ci crediamo e crediamo soprattutto che possano far parte di un progetto non solo tecnico-tattico, ma anche umano, morale, di visione di valori, di situazioni che possano fare scaturire il valore-gruppo. I tre giocatori che abbiamo preso in questo mercato di riparazione stanno benissimo in questo gruppo. Siamo stati bravi, tenuto conto anche che il mercato estivo e quello di gennaio sono molto diversi, a scegliere tre giocatori che non avevano trovato tanto spazio nella loro squadra e che, secondo me, fanno proprio al caso nostro”.

Per quanto riguarda la partita di domani e la formazione che scenderà in campo contro la Virtus Entella, il tecnico avrà a disposizione 23 giocatori. Gli indisponibili sono solo Martinelli, Citro e Vidanov. “E’ importante – ha detto l’allenatore granata – che quando hai giocatori a disposizione che ben vengano. C’è una maggiore possibilità di scelta tra tanti giocatori che hanno dimostrato tutti quanti di avere valore. A me interessa il gioco di squadra: quando abbiamo la palla dobbiamo cercare di fare gol, quando non l’abbiamo dobbiamo cercare di riconquistarla o almeno rendere gli avversari meno pericolosi. Dobbiamo trovare l’equilibrio giusto ed in campo andrà chi garantirà meglio questo equilibrio, sulla base di tanti fattori e di tante valutazioni”.

Infine, Boscaglia si è soffermato anche sull’avversario di domani, che sicuramente darà del filo da torcere alla compagine siciliana: “Dobbiamo stare attenti. È una squadra viva, reduce da una vittoria contro lo Spezia, gioca un buon calcio. Nel mercato di gennaio hanno fatto cambiamenti soprattutto nel fronte d’attacco. Anche loro hanno preso calciatori che giocavano poco nelle loro squadre, quindi hanno uno stimolo in più per dimostrare magari che la squadra che li ha ceduti ha sbagliato. Sono giocatori importanti, vedremo di arginarli. Non dobbiamo però focalizzare la nostra attenzione solo sui nuovi acquisti dell’Entella, ma vedere nel complesso tutta la squadra, che è una squadra molto aggressiva, che concede poco”.

Arbitro della gara sarà Gianluca Manganiello della sezione AIA di Pinerolo. Gli assistenti di gara saranno Matteo Bottegoni di Terni e Mirko Oliveri di Palermo. Quarto ufficiale Claudio Lanza di Nichelino.

Commenti

commenti

Giuseppe Macchi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento