Calcio

Trapani, battuto anche l’Ascoli: sesta vittoria consecutiva

e54e1293-062c-4aff-80d4-6b0aceb4e1c6
16 apr 2016 - 17:29

TRAPANI - Allo stadio “Provinciale” l’incredibile match disputato tra il Trapani e l’Ascoli termina con la pirotecnica vittoria dei granata per 4 a 3.

Siciliani subito in avanti, ma la prima occasione del match è per gli ospiti al 4′ con Cacia che, però, da buona posizione, calcia debolmente su Nicolas. Al 16′ i granata passano in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo una carambola favorisce Pagliarulo che, tutto solo, non ha problemi ad insaccare la sfera. Momento favorevole per i padroni di casa che sfornano occasioni a ripetizione: nel giro di due minuti, infatti, il Trapani sfiora il raddoppio, prima con Petkovic sul quale è abile Lanni a respingere la minaccia e poi con Scognamiglio che di testa manda di poco alto. Gli sforzi del Trapani per trovare la rete del raddoppio vengono premiati al 30′, quando Lanni, incomprensibilmente, esce in ritardo e travolge Pagliarulo. Per il direttore di gara è calcio di rigore. Dal dischetto Cjtro si fa ipnotizzare dal portiere degli ospiti, ma sulla ribattuta lo stesso attaccante granata è abile ad anticipare la difesa dell’Ascoli e ad insaccare la sfera. È 2 a 0 per i padroni di casa. Il Trapani sembra in pieno controllo del match, ma, in tre minuti, i granata si rendono protagonisti di un clamoroso black-out e si fanno rimontare: al 37′ Pagliarulo atterra in area Cacia e l’attaccante dell’Ascoli dal dischetto batte Nicolas ed al 40′ Altobelli sfodera una grandissima conclusione dalla distanza che sbatte sul palo ed entra in porta. Incredibile rimonta degli ospiti che sono scatenati contro un Trapani che sembra essere uscito dal campo. Al 42′ l’Ascoli va vicino anche al gol del vantaggio, ma a salvare il Trapani è il palo che nega la gioia del gol ad Addae, autore di un bel tiro dalla distanza. La prima frazione di gioco si chiude con il punteggio di 2 a 2.

33d1d238-75af-4ae5-a766-0d6199f6863b

La ripresa inizia con il Trapani in avanti alla ricerca del gol del vantaggio ed al 53′ Citro impensierisce Lanni con un tiro dalla distanza, ma il portiere dell’Ascoli risponde presente. Al 69′ gli ospiti vanno vicini al vantaggio con una grande rovesciata di Cacia, respinta però in calcio d’angolo da Nicolas. Al 70′ Cosmi rileva uno spento Citro ed inserisce al suo posto Montalto. Un minuto dopo il suo ingresso in campo lo stesso attaccante granata si gira area e batte Lanni. Trapani di nuovo in vantaggio. Oggi però l’Ascoli non molla un colpo ed al 73′ trova la rete su rigore ancora con Cacia, atterrato da un ingenuo Pagliarulo. È 3 a 3. Ma, come al solito, il Trapani di mister Serse Cosmi non si arrende mai ed all’82′ i granata passano nuovamente in vantaggio: rimpallo in area e palla sui piedi di Nizzetto, il centrocampista siciliano conclude verso la porta ed insacca la sfera alle spalle di Lanni. Trapani avanti 4 a 3 sull’Ascoli. I padroni di casa gestiscono il possesso della sfera e negli ultimi minuti è da rilevare solo l’espulsione per l’Ascoli di Addae all’86′.

4baaf0e1-650b-40f0-92ff-df1ca1f26b74

Fondamentale vittoria per il Trapani in chiave play-off. La squadra di mister Serse Cosmi, anche se con grande fatica, ottiene la sesta vittoria consecutiva e tiene il passo delle altri rivali per la promozione. 

Alberto Macchi



© RIPRODUZIONE RISERVATA