Focus

Tavares, “il bomber del secondo giro”, approda a Catania: ore decisive

fonte foto: La Sicilia
fonte foto: La Sicilia
20 gen 2017 - 10:00

CATANIA - Diogo Tavares c’è.

Il Catania lo aspetta: atteso per ieri pomeriggio, in realtà il calciatore portoghese si è allenato con il Catanzaro, lasciando la piazza giallorossa con 4 goal in partitella.

Già disponibile contro il Fondi, lunedì prossimo, Tavares riuscirà ad approdare a Catania grazie al posto “over” liberato da Michele Paolucci che, proprio ieri, è passato ufficialmente all’Ancona. Con rammarico o non, la punta di Recanati ha lasciato nuovamente la maglia rossazzurra più per necessità, proprio per dare spazio ad un nuovo attaccante che senza la partenza di almeno uno tra Paolucci e Calil non sarebbe mai potuto arrivare.

La trattativa per Tavares non è stata lunga e travagliata, bensì gli etnei lo avevano bloccato già da qualche settimana quando il centravanti ex Messina è stato convinto subito dal progetto della società etnea: al Catanzaro non ha trovato lo spazio che sperava di avere e per questo motivo i suoi rapporti con la società erano ai ferri corti.

Una punta di 29 anni, 185 centimetri d’altezza: esperienza anche in Serie B, nel 2008/09 e nel 2009/10, con le maglie di Frosinone e Genoa. Poi tanta gavetta in Lega Pro e anche qualche stagione nel campionato portoghese, all’Estoril e al Santa Clara. In Italia ha giocato con le maglie di Ancona, Como, Messina, Catanzaro, Pergolettese, Genoa e Ternana. Da segnalare anche la sua esperienza in Svizzera, con la maglia del Lugano.

La scorsa stagione, a Messina, fu proprio nel girone di ritorno che mise a segno 6 delle sue 10 reti in campionato. Con la maglia dell’Ancona, invece, fece 4 goal sia all’andata che al ritorno. Anche in B con il Frosinone 4 goal su 6 sono stati siglati nella seconda manche di campionato.

È decisivo? Beh, quasi certamente sì. A dirlo sono i numeri: tra campionato svizzero, Serie B e Lega Pro, Tavares ha messo a segno 47 reti, di cui 39 decisive ai fini del risultato (quindi vittoria o pareggio). 8 di queste, invece, hanno portato comunque ad una sconfitta. Quasi la metà (18) nel girone di ritorno.

Oggi probabilmente verrà ufficializzato: Tavares, “il bomber del secondo giro“, approda in rossazzurro.

Commenti

commenti

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento