Calcio a 5

Stop in casa per il Catania calcio a 5 battuto dal Belvedere

Catania calcio a 5 26-1-14
26 ott 2014 - 10:17

CATANIA -   La sconfitta tra le mura di casa ha sempre un sapore più amaro. Il Catania calcio a 5 ha vissuto ieri sera questa esperienza nella gara giocata e persa 1 a 4 al Palanitta contro Belvedere.

L’avversario è stato superiore e non ci sono scuse. Il Belvedere, del resto, rappresenta una delle candidate alla vittoria del campionato e il suo indiscusso valore smorza in parte la delusione per l’inatteso stop degli etnei.

La gara. Vantaggio ospite dopo i primi i dieci minuti di gioco con Scigliano (0-1), il raddoppio arriva in contropiede con Tres (0-2).  Il Catania prova a reagire e accorcia con Nacho Zamboni (1-2). Una delle occasioni più clamorose per andare in parità viene creata da Fantacele e Di Maria, la palla però si infrange sulla traversa. Allo scadere della prima frazione Zamboni cerca inutilmente la via del gol. Positivo l’esordio in maglia rossazzurra del neo acquisto Jean Vieira. Ripresa. Zamboni cerca di riequilibrare le sorti della gara ma è il Belvedere a trovare il gol con Quinellato (1-3). Il capitano Cristian Rizzo crea diverse occasioni, ma non riesce a concretizzare. Le energie spese cominciano a pesare e gli  avversari chiudono la partita con la rete di Tres (1-4). Fantacele sfiora il gol a pochi minuti dalla sirena, ma ormai è troppo tardi per la rimonta.

A fine gara, il tecnico dei rossazzurri Rino Chillemi, che sabato rientrerà in panchina dopo la squalifica, è lucido e realista “Abbiamo affrontato una squadra ben attrezzata che lotterà per vincere il campionato – ammette - l’assenza di Dalcin pesa. Il nuovo arrivato, Jean Vieira, è un ottimo elemento che lavorando sodo raggiungerà a breve la condizione fisica dei compagni. Ora aspettiamo tempi migliori per fare punti contro le nostre dirette concorrenti”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente Antonio Marletta “Conoscevamo il valore degli avversari - dice – ma nel calcio si sa, se la palla non entra, prima o poi le prendi. Noi abbiamo creato tanto ma sprecato troppo.Dobbiamo ricompattarci.”

Prossimo impegno sabato 1 novembre in casa della capolista Salinis.

Commenti

commenti

Erika Pinieri



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento