Calcio

Solito mediocre Trapani “formato trasferta”

tp calcio
31 gen 2015 - 18:15

TRAPANI - Ennesima trasferta amara, quest’oggi, per il Trapani, uscito sconfitto per 1 a 0 contro un non irresistibile Cittadella. Al “Tombolato” la prima gara del nuovo Trapani privo di bomber Mancosu regala un’opaca prestazione ai tifosi granata.

Partita avara di emozioni, che vede durante la prima mezzora di gara come unica protagonista la noia. Le due squadre si affrontano per la maggior parte del tempo a centrocampo non riuscendo ad imbastire alcuna azione degna di nota.

Al 23’ merita di essere segnalata, nel nulla generale, una mischia nell’area di rigore del Cittadella in cui però Pagliarulo viene anticipato dalla difesa dei padroni di casa. Al 30’, Abate, dopo un buon controllo dal limite dell’area, non riesce a concludere subendo l’anticipo di Pellizzer. La prima azione pericolosa per il Cittadella si presenta al 38’ tra i piedi di Paolucci che manda però il pallone sopra la traversa della porta difesa da Marcone. Al 41’ fallo di Caldara su Stanco e per il direttore di gara, Ros, è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Coralli che fredda Marcone e sigla l’1 a 0 per i suoi. Nel recupero del primo tempo il Trapani reagisce sfruttando una grande azione di Falco, il quale serve Basso che tira però centralmente senza riuscire ad impensierire più di tanto Pierobon. La prima frazione di gioco si chiude dunque con i padroni di casa in vantaggio con il minimo scarto.

Anche nella ripresa le due squadre non riescono a regalare alcuna emozione ed il Cittadella approfitta di questo “non gioco” collettivo per difendere il risultato. La gara entra nel vivo al 77’, per merito esclusivamente dell’arbitro Ros che estrae il secondo giallo per il capitano trapanese Pagliarulo, autore di una buona partita, ma che lascia i suoi in dieci per il finale di garaAl 78’ il polacco Kupisz cerca l’eurogol di tacco ma non inquadra la porta difesa da Marcone. Il Trapani, oltre a non riuscire a reagire minimamente allo svantaggio, si ritrova all’86’ in nove uomini a causa dell’espulsione di Scozzarella, pure lui ammonito per ben due volte quest’oggi dall’arbitro e costretto ad uscire anzitempo dal campo di gioco.

La gara si conclude con il risultato di 1 a 0 per il Cittadella che con il minimo sforzo ottiene il massimo risultato. Per la squadra allenata da mister Boscaglia, invece si aprono ufficialmente gli scenari di una vera e propria crisi. Il Trapani, oggi, è stato offensivamente nullo, palesando i problemi che ha lasciato la partenza del suo bomber principe. Urge intervenire sul mercato, per non passare drasticamente dal sogno play-off all’incubo play-out.

Commenti

commenti

Alberto Macchi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento