Lega Pro

Siracusa-Virtus Francavilla finisce 0-1: ai play off ci sarà la Casertana

play off
7 mag 2017 - 20:03

SIRACUSA - Sconfitta se non brutta sicuramente scomoda del Siracusa che perde in casa per 0-1 con la Virtus Francavilla, scivolando al sesto posto scavalcato proprio dai pugliesi. 

I primi 20 minuti sono dominati dai padroni di casa sul piano del possesso palla ma senza grandi occasioni da rete. Al 23′ allora ci pesa Azzi ad animare il match: la sua conclusione chirurgica però viene deviata in corner da un superlativo Albertazzi.

Al 29′ brutta parentesi per il Francavilla: infortunio brutto per Triarco, che pochi minuti dopo abbandona il campo in barella fra gli applausi del pubblico di casa.

Al 34′ la rete che decide il match: Albertini cerca di penetrare in area, viene steso, la sfera finisce a Nzola che con lucidità appoggia al limite per Galdean che di prima col destro sigla il goal del vantaggio. Francavilla avanti a Siracusa.

Il primo tempo si conclude senza particolari sussulti, salvo un colpo di testa di Azzi su cross invitante di Sciannamè, che però si spegne a lato.

Ripresa, come il primo tempo, senza particolari emozioni nei primi 20′ ma al 65′ gli ospiti sfiorano il raddoppio: spiovente da sinistra, palla che viene allungata da un difensore e finisce clamorosamente nella zona di Albertini che stoppa e va ad incrociare: palla che svernicia il palo e si spegne sul fondo.

La partita inizia a farsi nervosa e al 69′ Sottil viene allontanato, non potendo così assistere dal campo all’occasione più grossa del match: Catania viene steso in area, sarà calcio di rigore.

Dagli 11 metri va lo stesso Catania ma… Albertazzi para clamorosamente e, ancora una volta, salva il risultato.

Al 79′ annullato il goal del raddoppio agli ospiti: Prezioso la mette dentro, Abate, in posizione di fuorigioco, cerca di deviarla, la sfera finisce così a Nzola che la deposita in rete a gioco però fermo.

All’87′ grossa ingenuità di Turi, numero 18 della Virtus Francavilla che rimedia il secondo cartellino giallo, e quindi espulsione, per perdita di tempo.

La partita, già di per sé non molto eccitante in quanto ad occasioni, finisce ancora peggio: scoppia una lite al centro al campo che coinvolge molti giocatori di entrambe le squadre, fra il nervosismo e la stanchezza generale.

Entrambe le squadre chiudono quinte a quota 57 ma è il Francavilla a spuntarla, grazie agli scontri diretti a favore. Gli aretusei allora affronteranno la Casertana ai playoff mentre i pugliesi dovranno vedersela con l’Unicusano Fondi.

Commenti

commenti

Omar Qasem



© RIPRODUZIONE RISERVATA