Lega Pro

Siracusa, si ritorna con i piedi per terra: 2-0 per la Casertana

1479659957633
20 nov 2016 - 17:54

SIRACUSA - Non c’è il tris per il Siracusa.

Gli aretusei, reduci da due vittorie consecutive, perdono in casa della Casertana per 2-0 e mancano l’appuntamento al terzo successo di fila che avrebbe portato gli azzurri in piena zona playoff. Una partita a tratti divertente ma gestita sempre dai campani che, avendo sempre il pallino del gioco, non hanno avuto problemi ad archiviare la pratica.

Sottil si affida al 3-4-3 con Giordano, Turati e Pirrello in difesa. Solito Baiocco a centrocampo accompagnato da Spinelli, sulle fasce Palermo e Dentice. Il tridente d’attacco viene guidato da Longoni, affiancato da Talamo e Catania. Ritmi blandi per mezz’ora di gioco, poi però arriva la scintilla (negativa): al 34′ la Casertana segna. Cross di Orlando che impegna Santurro: il portiere aretuseo viene travolto da un avversario ma nonostante ciò i rossoblu vanno in gol con Finizio a porta vuota. L’arbitro, però, annulla la rete qualche istante più tardi per carica sul portiere. Il Siracusa non reagisce e perde Longoni per infortunio. Al suo posto Valente. La Casertana trova la carica giusta per passare in vantaggio e il gol lo trova, stavolta regolare: cross preciso di Pezzella che, sul primo palo, trova Rajcic. Con un colpo di testa il calciatore della Casertana trova il gol, anticipando Giordano e insaccando il pallone dell’1-0.

Il secondo tempo racconta la stessa storia del primo: al 49′ il raddoppio della Casertana taglia le gambe al Siracusa. Azione personale di Corado che si conclude al limite dell’area di rigore e grazie ad un preciso destro sul primo palo batte Santurro per la seconda volta. Disattenzione della difesa aretusea. Sottil, a quel punto, decide di giocarsi tutte le sue carte e mette dentro Scardina e Dezai: i frutti sembrano vedersi poiché gli azzurri sono più produttivi e creano problemi alla Casertana, tanto che al 77′ è sfortunato Catania che colpisce la traversa dopo un bel tiro a giro. I padroni di casa, però, chiudono gli spazi e addirittura barricano la porta di Ginestra con una difesa a 5. Finisce 2-0.

Un risultato che spezza le ali dell’entusiasmo del Siracusa che adesso si trova a 14 punti, insieme con Messina, Akragas e Vibonese, a +1 dal 16esimo posto che costerebbe i playout. Per la Casertana è invece una vittoria importante che consente agli uomini di Andrea Toscano di volare all’ottavo posto con 20 punti, in zona playoff.

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA