Comunicato

Scontri Foggia-Catania, la società pugliese: “Stigmatizzare questi episodi”

foto tratta da foggiareporter.it
foto tratta da foggiareporter.it
14 nov 2016 - 18:08

CATANIA - Si torna indietro, di una settimana fa. 

Ricordate Foggia-Catania? Assolutamente sì: 0-0, un punto importante per il Catania e un passo indietro per il Foggia. Quello che però accadde prima e dopo l’inizio della partita è ancora più attuale che mai: scontri tra le tifoserie, quello che nessuno vorrebbe mai vedere. Un tifoso rossazzurro è stato colpito da una crisi epilettica, poi fortunatamente passata, ma gli scontri sono stati parecchio duri, con il corpo di Polizia che cercò di allontanare i tifosi. Lancio di lacrimogeni, cariche, bidoni rovesciati e molto altro.

La Polizia foggiana definì il Catania come una delle tifoserie più violente d’Italia anche in seguito a quanto accaduto nel febbraio 2006 con l’ispettore Raciti.

Oggi, però, si è espressa la società rossonera con un comunicato stampa ufficiale sul proprio sito web: 

“Il Foggia Calcio stigmatizza con fermezza e rigore gli episodi di violenza avvenuti fuori dallo stadio Pino Zaccheria Domenica 6 Novembre in occasione della gara Foggia-Catania e che hanno caratterizzato in maniera negativa una gara che sul campo ha, come sempre allo Zaccheria, fornito uno spettacolo calcistico di categoria superiore. Vincere sul campo, battere gli avversari con la forza del gioco, senza trucchi né violenza, questa è l’essenza del Foggia Calcio che anche domenica 20 Novembre confermerà la sua vocazione antiviolenza schierandosi apertamente contro il femminicidio in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne. L’ospitalità, per noi, è sempre stata una priorità e vorremmo fosse sempre ricambiata. D’altronde che lo Zaccheria sia un modello da seguire in quanto a ospitalità lo dicono soprattutto le Società di calcio che qui a Foggia vengono a giocare. È questo il modello di calcio che insegue il Foggia Calcio ed è indubbio che episodi come quelli accaduti il 6 Novembre inducano a una profonda pausa di riflessione. Foggia Calcio”.

Marchiare, quindi, gli episodi di questo tipo: conta ciò che mostra il campo. E lo Zaccheria, a quanto pare, è un modello da seguire per spettacolo sul rettangolo di gioco e per ospitalità.

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA