Treni del gol

Pulvirenti e Cosentino rinviati a giudizio

I protagonisti dell'inchiesta "I Treni del Gol"
7 set 2016 - 19:21

CATANIA - Rinviate a giudizio le persone coinvolte nell’inchiesta “I Treni del Gol” sulla presunta compravendita di alcune partite per evitare la retrocessione in Lega Pro del Catania (comunque arrivata).

A deciderlo è stato il giudice dell’udienza preliminare Francesca Cercone, accogliendo la richiesta della Procura che ha disposto il rinvio a giudizio. La prima udienza è stata fissata per il 22 novembre prossimo davanti ai giudici della prima sezione penale del Tribunale di Catania.

Nel provvedimento il Gup, accogliendo la richiesta del Pm Alessandro Sorrentino, ha inserito tra le gare ‘indagate’ anche Avellino-Catania, non contestata e conteggiata nell’ordinanza di custodia cautelare.

Gli imputati, ormai noti, sono l’ex presidente del Catania Nino Pulvirenti, l’ex ad Pablo Cosentino, l’ex ds Daniele Delli Carri, l’ex agente di scommesse Giovanni Impellizzeri e i procuratori e faccendieri Fabrizio Milozzi, Fernando Arbotti e Piero Di Luzio: l’accusa è di associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva

A commentare la decisione, il presidente di Confconsumatori Sicilia Carmelo Calì: “Oggi si è fatto un ulteriore passo avanti affinché i diritti dei consumatori, in questo caso consumatori-spettatori, possano essere tutelati ovunque e in qualsiasi modo”.

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA