Calcio

Procura Figc: “Catania diretto responsabile di combine”

procura
22 lug 2015 - 16:50

CATANIA - La Procura Federale della Figc ha archiviato le indagini relative alle numerose partite sotto inchiesta con oltre 30 società calcistiche coinvolte ed un centinaio di deferimenti che arriveranno nei prossimi giorni. Il Procuratore Stefano Palazzi contesta al Catania la responsabilità diretta in occasione di sei partite disputate nell’ultimo campionato di Serie B.

Alle note gare giocate con Varese, Trapani, Latina, Ternana e Livorno si aggiunge il successo casalingo con l’Avellino, in occasione del quale l’ex Presidente del Catania faceva riferimento all’ausilio di una maga suggerita da Claudio Lotito, consigliere Figc e attuale patron della Lazio.

L’atto di chiusura della indagini riguardano il già citato Pulvirenti, oltre all’ormai ex Amministratore Delegato etneo Pablo Cosentino, l’ex Direttore Sportivo Daniele Delli Carri, il procuratore Fernando Arbotti, il dirigente Piero Di Luzio e Gianluca Impellizzeri, con gli ultimi tre ancora agli arresti domiciliari.

Nessuna responsabilità diretta, né oggettiva delle squadre che hanno affrontato il Catania, in quanto non figurano giocatori e dirigenti delle stesse ma si sostiene che le combine siano state regolarmente compiute con il concorso di persone non identificate o per le quali sono ancora in corso accertamenti penali. Entro ferragosto la sentenza di primo grado, prima della fine di agosto quella di secondo grado.

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento