Atletica

Presentati a Palazzo Platamone i Campionati Italiani di Pentathlon Lanci Master

Giacinto Bitetti, Valentina Scialfa, Giuseppe Sciuto, Antonino Bellia, Davide Bandieramonte
Giacinto Bitetti, Valentina Scialfa, Giuseppe Sciuto, Antonino Bellia, Davide Bandieramonte
6 ott 2016 - 10:00

CATANIA - Sabato 8 e domenica 9 ottobre quasi un centinaio di atleti, provenienti da tutta Italia, si ritroveranno al Campo Scuola di Catania per i Campionati Italiani di Pentathlon Lanci Master. Così, dopo diciotto edizioni, questa rassegna nazionale “over 35″ approda per la prima volta in Sicilia.

Giuseppe Sciuto ha sottolineato come questa manifestazione sia stata assegnata a Catania, grazie ai meriti acquisisti sul campo, nelle pedane in questo caso, dalla Puntese San Giovanni La Punta – gemellata con la Scuola di Atletica Leggera Catania – vincitrice del Grand Prix di Pentathlon Lanci. Un evento davvero speciale il 3 dicembre al Master Gala 2015, nella splendida cornice del Circolo del Tennis al Foro Italico di Roma. La formazione di Giacinto Bitetti, accompagnata da Antonino Bellia, sindaco della cittadina in provincia di Catania, è stata premiata a coronamento della sua brillante stagione in questa difficile disciplina.

L’assessore allo Sport, Valentina Scialfa, si è complimentata con gli organizzatori per l’impegno assunto: “Questa è un’opportunità da non farsi scappare per il rilancio di un impianto, come il Campo Scuola di via Grasso Finocchiaro, fiore all’occhiello della Città di Catania. Non sono contenta di questa struttura – ha aggiunto – pur riqualificata per questo Campionato. Lo sport è in profonda crisi e bisogna uscirne, dando priorità all’impiantistica e al rifacimento del manto del Campo con un piano di riequilibrio”.

Sono intervenuti poi il sindaco di San Giovanni la Punta, Antonino Bellia, e il Presidente della Fidal Catania, Davide Bandieramonte. Bellia si è dichiarato vicino a questa splendida realtà, una Società che ha toccato alti traguardi, augurandosi di avere altre occasioni a vantaggio dello sport. Bandieramonte ha sottolineato come il Campo Scuola sia da sempre un punto di riferimento per chi pratica l’atletica leggera: “Questi Campionati sono stati fortemente voluti, ci siamo impegnati con Giuseppe Sciuto e Giacinto Bitetti per sistemare la palestra e le pedane con piccoli interventi, il nostro obiettivo adesso è quello di rifare la pista”.

Antonio Aventaggiato del Panathlon Catania ha dato il suo patrocinio e ha offerto un Trofeo. L’ex velocista Francesco Scuderi, testimonial del «Beppe Tosi», si è detto fiero di rimettersi in gioco: “La mia passione si era spenta, mi ero allontanato, ma ho ripreso con rinnovato vigore e la Scuola di velocità ha trovato pieno accoglimento nel Comitato Provinciale della Fidal”.

Ignazio Russo, ex consigliere nazionale della Fidal, ha ricordato con emozione la Coppa Città di Catania nel 1955 allo Stadio Cibali, con la presenza del discobolo Adolfo Consolini, il gigante buono e la sua creatura, il Club dei Lanci nel 1986, quando formò una grande famiglia, quella dei lanciatori.

Michelangelo Granata

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA