Canoa Polo

Polisportiva Canottieri Catania: bronzo in Champions League

5 ott 2014 - 22:19

SAINT OMER (FRANCIA) - Il Circolo Canoa Catania entra nella storia della Canoa Polo femminile internazionale grazie alla Polisportiva Canottieri Catania, che conquista la medaglia di bronzo in Champions League.

Un’impresa che assume dimensioni impensabili, soprattutto se si considera che le catanesi non avrebbero nemmeno dovuto prendere parte a questa competizione per i costi proibitivi da affrontare. L’opportunità è arrivata grazie al gruppo editoriale “La Sicilia” che ha sposato la causa delle Campionesse d’Italia consentendo alle etnee di giocarsi le proprie carte anche in campo continentale.

Sandra Catania con la Coppa

Le ragazze di Alessandra Catania compiono quindi un vero e proprio tris, aggiungendo questo prestigiosissimo piazzamento sul podio centrato a Saint Omer (Francia) alla vittoria dello Scudetto e della Coppa Italia. La medaglia di bronzo è arrivata al termine di un cammino avvincente che ha visto le catanesi protagoniste di un girone eccezionale che ha regalato la meritatissima qualificazione alla semifinale. Proprio lì stava per arrivare il miracolo perché, prima di cedere il passo al Montpellier vittorioso per 2-1, la Polisportiva Canottieri Catania era andata in vantaggio. L’adrenalina però non è venuta meno e anzi si è trasformata in rabbia da spendere tutta nella finale per il terzo e quarto posto, nella quale le rossazzurre non hanno lasciato scampo alle fortissime tedesche del Gottingen, sconfitte per 3-2.

Arriva quindi una medaglia di bronzo indimenticabile, che sottolinea la forza di questa squadra e ripaga gli sforzi fatti per permettere alla Polisportiva Canottieri Catania di partecipare a questa Champions League, come spiega il tecnico delle catanesi: “Siamo state davvero eccezionali – dice Alessandra CataniaAbbiamo compiuto un’impresa storica, sfiorando addirittura la possibilità di arrivare ancora più in alto. In ogni caso sono davvero molto contenta, perché le ragazze sono state bravissime e non abbiamo nulla da rimproverarci. Mi piace sottolineare che alla fine ha vinto la squadra con cui abbiamo pareggiato nel girone e che abbiamo perso solo una partita, questo dice tutto sulla forza del nostro organico”.

Alessandra Catania e le ragazze della Polisportiva Canottieri Catania

Alessandra Catania e le ragazze della Polisportiva Canottieri Catania

“Voglio ringraziare - aggiunge - con il cuore tutte le mie ragazze per la grande gioia che mi hanno regalato, ma anche Fabrizio Messina che malgrado non abbia potuto essere dei nostri ci ha fatto sentire la sua presenza in ogni istante di questa splendida avventura. Il mio ringraziamento va anche a Daniele Insabella, perché senza di lui tutto questo non sarebbe neanche iniziato”.

Alessandra Catania e le sue ragazze

L’ennesimo sigillo della Polisportiva Canottieri Catania contribuisce così ancora una volta a coronare la stagione d’oro del Circolo Canoa Catania, come afferma Fabrizio Messina, direttore sportivo del Consorzio d’eccellenza sportiva che riunisce le principali realtà remiere etnee: “Questa medaglia – dice Messina – è l’ennesima conferma di quanto crediamo in ciò che facciamo. Un terzo posto fantastico, che rappresenta la ciliegina sulla torta di un’annata piena di risultati strepitosi per il nostro Circolo. Complimenti alle nostre giocatrici, che hanno dimostrato ancora una volta di essere delle guerriere, e a Sandra Catania, che manifesta sempre di più di essere all’altezza dei grandi palcoscenici internazionali. Desidero complimentarmi anche con il KST Siracusa, a sua volta terzo tra gli uomini, che ha completato la giornata di festa dello sport siciliano in campo europeo”.

Questa la rosa della Polisportiva Canottieri Catania che ha vinto la medaglia di bronzo:

2 Gaelle Francois
3 Martina Anastasi
4 Francesca Sporto
5 Vittoria Russello
6 Roberta Catania
7 Flavia Landolina
8 Silvia Cogoni
10 Virginie Brackzie
All. Alessandra Catania

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento