Calcio a 5

Poker di Jorginho e l’Augusta ritrova i tre punti

Jorginho
Jorginho
29 nov 2014 - 20:59

AUGUSTA – Dopo tre settimane di digiuno l’Augusta Calcio a 5 torna a vincere e convincere. Davanti al pubblico amico del PalaJonio i ragazzi di Nino Rinaldi si aggiudicano l’intera posta in palio contro la Golden Eagle Partenope, formazione capace nelle ultime due uscite di fermare squadre di alto livello come l’Atletico Belvedere e la capolista Salinis. Grazie ai tre punti conquistati oggi i neroverdi agganciano al quarto posto in classifica con 17 punti proprio l’Atletico Belvedere.

L’equilibrio iniziale è rotto dopo 6′ dalla rete del vantaggio siciliano siglata da Jorginho. Passano tre minuti e arriva il raddoppio di Scheleski, poi ci pensa ancora Jorginho ad arrotondare il risultato, che all’intervallo vede i megaresi avanti per 3-0. Nella ripresa il team campano prova a spingere sull’acceleratore riuscendo a riaprire i giochi grazie al gol di Arillo e alla sfortunata deviazione di Teixeira che batte Juninho al 30′. Ma i napoletani devono fare i conti con la serata di grazia dello scatenato Jorginho, che cala il poker personale per il 5-2 finale.

Sabato prossimo importante trasferta in terra calabra per l’Augusta, che a Belvedere Marittimo si giocherà buona parte delle chance di accesso alla Final Eight di Coppa Italia.

Tabellino

Augusta – Golden Eagle Partenope 5-2 (3-0 p.t.)

AUGUSTA: Juninho, Teixeira, Fortuna, Jorginho, Scheleski, Fazio, Ranno, Carbonaro, Cereta, Sgandurra, Casilli, Riccobene. All. Rinaldi

GOLDEN EAGLE PARTENOPE: Marchesano, Imparato, Campano, Arillo, Frosolone, G. Di Iorio, Madonna, Cerrone, Simeone. All. A. Di Iorio

MARCATORI: 6’16’’ p.t. Jorginho (A), 9’45’’ Scheleski (A), 15’49’’ Jorginho (A), 2’07’’ s.t. Arillo (P), 10’05’’ aut. Teixeira (A), 12’55’’ e 19’08’’ Jorginho (A)

AMMONITI: Madonna (P), Cereta (A), Arillo (P), Cerrone (P), Marchesano (P), Campano (P)

ARBITRI: Luigi Alessi (Taurianova), Angelino Iuliano (Lamezia Terme) CRONO: Pasquale Caruso (Messina)

Commenti

commenti

Giampiero Maenza



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento