Pallanuoto

Play-off scudetto: la Waterpolo fa due su due, Orizzonte battuta

Maurizio Mirarchi Waterpolo Messina 9-01-2015
18 apr 2015 - 18:01

MESSINA – Nei quarti di finale play off di pallanuoto femminile di serie A1 la storia dell’Orizzonte sembra essere segnata. La squadra catanese, infatti, perde in gara 2 contro la Waterpolo Despar Messina, già vittoriosa nella prima sfida per 4-9. Questa volta finisce 14-12.

Bello e combattuto il primo tempo, con le peloritane in vantaggio dopo due minuti grazie a un rigore trasformato dalla Garibotti. Pronta la risposta delle etnee, che dopo un minuto pareggiano con Palmieri e dopo altri 60″ approfittano della superiorità numerica passando in vantaggio con Grillo. La successiva marcatura di Di Mario sembra poter essere il k.o. per la Waterpolo, che, invece, rinviene sulle avversarie. Merito di Aiello e Bosurgi, che al 7′ mettono a segno due reti che valgono il pareggio.

Nel secondo tempo, l’Orizzonte passa in vantaggio con la Riccioli, poi le padrone di casa vengono fuori prepotentemente con la Sevenich e la Radicchi. Al settimo minuto, la rete di Greenwood ristabilisce la parità, ma è ancora la Waterpolo a crederci e a trovare il vantaggio: prima con Apilongo, sfruttando una superiorità numerica, poi con la Garibotti, che stampa sulla traversa un altro rigore.

La terza frazione di gara, però, regala ancora emozioni e sorprese. Cresce l’Orizzonte e le messinesi non riescono a trovare la via del gol. Al 4′ Marletta va a segno su rigore, al 6′ Grillo segna lo 0-2 definitivo del parziale e rimette il risultato in parità.

Si gioca tutto nell’ultimo quarto. L’Orizzonte passa in vantaggio con Riccioli, approfittando dell’ennesima superiorità numerica. Poi, si porta sul +2 grazie a Marletta. La Waterpolo non si scompone, accorciando con la Bosurgi, replicata dalla Greenwood al settimo. Sembra che la partita abbia trovato il suo epilogo, ma non è così: le peloritane approfittano immediatamente della superiorità numerica conquistata e pareggiano in 50″, prima con la Sevenich, poi con la Radicchi. Il risultato si ferma sul 10 pari e si va ai rigori. Decisive le parate della Sparano sulla Greenwood e sulla Riccioli. Finisce 14-12.

Tabellino

Waterpolo Despar Messina – Orizzonte 10-10 (14-12 rigori) (3-3, 4-2, 0-2, 3-3)

Waterpolo Despar Messina: Sparano, Apilongo 1, Gitto, Starace, Morvillo, Garibotti 2, Radicchi 2, Sevenich 2, Aiello 1, Avola, Bosurgi 2, Laganà. Allenatore: Maurizio Mirarchi

Orizzonte: Harache, Greenwood 2, Distefano, Buccheri, Di Mario 1, Grillo 2, Palmieri 1, Marletta 2, Musumeci, Aiello, Riccioli 2, Lombardo, Schillaci. Allenatore: Martina Miceli 

 

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento