Basket

Partinico, ragazzi della Longo si affermano nel campionato UISP

paterna
15 giu 2015 - 19:50

PARTINICO - L’ ASD Gaspare Longo è stata costituita a Partinico nel settembre 2004 dall’insegnante Rosellina Speciale per mantenere vivo il ricordo del compianto professore di educazione fisica a cui è stata intitolata l’associazione, continuando la sua opera di diffusione di valori come la correttezza e la lealtà nella sana competizione sportiva. Oggi, con due primi posti conquistati dalle formazioni Under 13 e Under 15 nel campionato provinciale di pallacanestro UISP (Unione Italiana Sport per tutti) l’associazione partinicese, premiata lo scorso 7 giugno allo Sporting Village Palermo e regolarmente iscritta alla FIP (Federazione Italiana Pallacanestro), si è affermata come solida realtà nel basket dilettantistico.

L’operato di Antonio e Valentino Russo, rispettivamente presidente e coach, figli di Rosellina Speciale venuta a mancare nel 2012, ha certamente dato dei risultati importanti: “Siamo soddisfatti delle prestazioni di quest’anno; le due vittorie ottenute sono il frutto di un periodo di sacrifici da parte nostra e dei nostri ragazzi. Vincere non è stato facile anche per tutti i problemi che abbiamo avuto con le strutture; sia la chiusura per ristrutturazione ad aprile della palestra dell’istituto Capitano Polizzi dove si allenano i nostri giocatori più piccoli, sia la situazione ormai critica del pallone tensostatico ci ha costretti spesso a spostare gli allenamenti cambiando anche gli orari, con diversi disagi per i nostri ragazzi e i loro genitoriha spiegato il presidente Antonio Russo.

paterna 2

 

La Gaspare Longo raccoglie una media di 90 iscritti all’anno con un’età compresa tra i 6 e i 17 anni provenienti sia dalla cittadina partinicese che dai paesi limitrofi che si allenano principalmente nel pallone tensostatico sito in Partinico nella via della Regione Siciliana. La struttura da diversi anni, sia a causa dell’usura sia perché spesso oggetto di atti vandalici, è stata frequente motivo di disagio per tutte quelle realtà sportive che come la Gaspare Longo ne hanno usufruito per allenamenti o partite casalinghe. Con interventi in parte dell’amministrazione comunale di turno, in parte delle società sportive e dei genitori dei giovani giocatori si è provveduto di volta in volta a riparare squarci o altri danni subiti dalla struttura; mettere i soldi di tasca propria per tutelare un bene di tutti è certamente un segnale di civiltà che sfocia in una estensione dei sani valori dello sport: “L’obiettivo per il prossimo campionato è quello di riconfermare gli ottimi risultati raggiunti quest’anno e, magari, avendo ancora più iscritti potere partecipare a nuovi campionatiha aggiunto Russo entusiasta della sua squadra e dell’affetto dei suoi tifosi.

Claudia Randisi

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento