Scherma

Paolo Pizzo ed Enrico Garozzo da domani sulla pedana mondiale

Enrico Garozzo.
23 ott 2015 - 18:00

CATANIA - La lunga sessione di allenamenti estivi si è finalmente conclusa e la nuova stagione di Coppa del Mondo di spada maschile è ai nastri di partenza. Da oggi infatti si inizia a fare sul serio ed i migliori atleti del pianeta saranno impegnati nella prima tappa in programma a Berna nel weekend. 

Tra i tanti non possono mancare Paolo Pizzo ed Enrico Garozzo, entrambi catanesi ed entrambi campioni, uno del mondo, nel 2011 e l’altro d’italia, nel 2015. I due atleti hanno diverse cose in comune: entrambi apriranno le danze domani nella prova individuale, entrambi il 25 saranno impegnati nella prova a squadre ed entrambi hanno un solo pensiero: Rio 2016.

L’ex campione del mondo, nonché medaglia d’argento europea nel 2014 e due volte campione a livello nazionale a settembre di quest’anno ha celebrato la sua più grande vittoria col matrimonio che, come lui stesso ci dice, gli darà nuova ninfa vitale: “Ho trascorso un’estate meravigliosa, coronandola con il giorno più bello della mia vita, che rivivo quotidianamente con Lavinia accanto a me. Queste emozioni mi danno ancora più carica del solito, so che ne avrò bisogno per tutta la stagione. Ho tanta voglia di iniziare e devo dire che sono teso al punto giusto, quindi confido di scaricare questa tensione in pedana nel momento in cui entrerò in gara. Penso già a Rio 2016, il grande obiettivo della stagione è quello di disputare la seconda Olimpiade della mia carriera. Farò di tutto per arrivarci, anche se so che non sarà affatto semplice. Con la squadra però in questo momento saremmo qualificati e darò tutto me stesso per aiutare i miei compagni a difendere l’attuale posizione, cercando di togliermi altre grandi soddisfazioni anche a livello individuale“.

Paolo Pizzo (1)

Non manca di dar voce al proprio pensiero anche il suo più giovane collega e concittadino Garozzo: Questa stagione è davvero importantissima, perché si concluderà con le Olimpiadi, alle quali farò di tutto per partecipare. Mi sento bene ed ho sfruttato gli ultimi mesi per allenarmi prestando la massima attenzione ad ogni singolo dettaglio. Penso a Rio già da diverso tempo, ma è chiaro che non intendo trascurare nessuno degli altri appuntamenti, quindi mi piacerebbe iniziare subito con un risultato importante. Sarà una stagione lunga e difficile, nella quale cercherò di avvicinarmi il più possibile alla vetta del ranking mondiale e proverò a conquistare anche quella vittoria di tappa che l’anno scorso ho sfiorato più volte”.

Sia Pizzo che Garozzo sono quindi chiamati ad affrontare una sfida tutt’altro che semplice che potrà però riempire di soddisfazione loro e un’intera città.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento