Basket

Pallacanestro Trapani, ecco chi è il Mantova!

T.J. Bray
T.J. Bray, guardia Pallacanestro Trapani
3 ott 2014 - 12:01

TRAPANI - Siamo agli sgoccioli, il campionato è alle porte. Domenica 5 ottobre, la Pallacanestro Trapani farà il suo esordio in campionato contro il Mantova. Attenzione a non sottovalutare l’avversario, che presenta un roster competitivo e costruito per ben figurare in serie A2.

Il coach Alberto Morea, infatti, potrà contare su un mix di giovani ed esperienza, con molti elementi in grado di ricoprire più ruoli e di alternarsi. A cominciare dal play-guardia Roberto Rullo, classe 1990, molto abile nel costruire gioco. L’esperienza è portata dal 1982 Robert Fultz. Non lasciatevi ingannare dal cognome, è italiano e conosce bene il basket nostrano, avendo giocato con Teramo, Reggio Emilia, Brindisi e Brescia. Nella passata stagione è stato il miglior italiano per quanto riguarda gli assist (4.6 a partita di media), anche se cala facilmente di rendimento nella seconda parte di campionato. Quella di domenica, però, sarà solo la prima della stagione! A mettere un po’ di agilità ci pensa l’ex Virtus Roma Riccardo Moraschini (1991), ala piccola che cerca spazio e visibilità. Altra ala di ottime qualità è lo svedese Viktor Gaddefors, l’anno scorso alla Virtus Bologna. Il pivot, invece, è lo stesso dell’ultimo campionato: Johndre Leon Jefferson, molto bravo in contropiede ed in grado di realizzare 13.2 punti a partita.

Altro giocatore duttile è l’ala-pivot Ryan Amoroso (1984), straordinario nell’ultima Adecco Silver con la maglia del Basket Nord Barese, 15 punti di media ed 11.3 rimbalzi. Spazio potrebbero trovare anche il giovane playmaker classe 1995 Alessandro Maccaferri, l’ala-pivot Aristide Landi (1994) e l’ala croata 1993 Armin Mazic. A disposizione c’è anche il giovanissimo classe 1996 Silvio Stanzani.

Queste le considerazioni della guardia del Trapani T.J. Bray: “So che Mantova è una squadra forte, giovane, temibile e difficile da affrontare. Tutti dicono che il nostro obiettivo siano i play-off e faremo di tutto per raggiungerli. Per me sarà il primo confronto con il basket europeo, dove ci vuole molto movimento senza palla. E ringrazio i compagni che mi hanno aiutato ad ambientarmi in fretta. Inoltre qui sto molto bene. La gente ti riconosce per strada. È molto gratificante”.

Domani la squadra sarà in piazza Vittorio Veneto in occasione dell’evento “Metti una sera… in piazza”. Tra partitelle di minibasket 3 contro 3 riservate ai giovani 2005, 2006 e 2007, il roster di coach Lino Lardo sarà a disposizione dei tifosi verso le ore 19.

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento