Calcio

Palermo: via Gilardino, arriva Borriello

pa
21 giu 2016 - 16:22

PALERMO - Porte aperte per Marco Borriello al Palermo. L’attaccante napoletano in scadenza di contratto con l’Atalanta, sembra sul punto di trasferirsi alla corte di Maurizio Zamparini. Prenderebbe il posto di Alberto Gilardino, per il quale la dirigenza di Viale del Fante sta cercando una sistemazione. Certamente la convenienza per le casse rosanero c’è: si elimina un ingaggio gravoso, con un contratto biennale in corso e si stipula un nuovo contratto meno impegnativo. Se si considera che Borriello arriverà a parametro zero e che dalla cessione di Gilardino si potrebbe ricavare un discreto gruzzoletto, il vantaggio economico cresce. Ma si parla solo di convenienza economica e non di utilità di squadra, che è tutta da verificare.

Intanto dal punto di vista tattico c’è un’enorme differenza tra i due bomber. Centravanti tipico d’area di rigore Gilardino, attaccante più di manovra Borriello, capace di difendere la palla sul rilancio del portiere e dare l’opportunità alla squadra di risalire in attacco. Entrambi sono nati nell’anno del Mondiale di Spagna, 1982, con Gilardino, campione del mondo nel 2006, che vanta una maggiore prolificità con le sue 188 reti realizzate in carriera in Serie A contro le 78 marcature di Borriello sempre in Serie A. Di Gilardino i tifosi rosanero hanno apprezzato la professionalità e lo spirito di sacrificio al servizio della squadra. Pur non godendo della piena fiducia del presidente Zamparini, e per questo relegato spesso in panchina, è diventato protagonista della salvezza del Palermo nelle ultime partite di campionato, con delle prestazioni in cui l’impegno profuso lo ha fatto diventare un trascinatore per i compagni. Sono queste, probabilmente, le ragioni delle perplessità sorte tra i tifosi rosanero al diffondersi di questa notizia.

E sicuramente, se dovesse concretizzarsi quanto ventilato, sarà difficile per Borriello subentrare nel cuore della tifoseria palermitana. La speranza è che l’affetto, che si è guadagnato l’attaccante di Biella, serva da stimolo a Borriello per il compimento di una stagione degna del suo predecessore, che gli consenta di guadagnare la stima di chi oggi nutre dubbi sul suo valore.

Pietro D’Alessandro

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA