Calcio

Palermo: ultimi giorni di mercato decisivi. Scommessa Balotelli?

pa
24 ago 2016 - 15:59

PALERMO - Saranno decisivi per il futuro del Palermo gli ultimi giorni del calciomercato estivo che si chiuderà inesorabilmente alle 23.00 del 31 agosto prossimo. E il direttore sportivo Faggiano è impegnato in un tour de force per cercare di completare un organico che la prima partita di campionato, persa in casa contro il Sassuolo, ha in maniera chiara dimostrato incompleto. La partita di domenica sera, se da un lato ha messo in evidenza le qualità del giovane portiere Posavec, ha confermato quelli che sono i punti deboli della squadra: innanzitutto la mancanza di giocatori di talento in mezzo al campo. Le rimesse del portiere effettuate sempre con lanci lunghi hanno denotato l’impossibilità di elaborare un’azione che parta dalla difesa e si sviluppi al centro del campo.

Gazzi, tenace e combattivo e bravo in fase di interdizione e Hiljemark, in moto perpetuo ma scarsamente produttivo, non hanno la capacità di impostare il gioco con la tecnica e la velocità necessarie. Anche Jajalo, utile come argine davanti alla difesa, non ha le caratteristiche per proporre con efficacia gioco offensivo. Gli arrivi ormai imminenti di Bruno Henrique dal Corinthians e di Ouasim Bouy in prestito secco dalla Juventus dovrebbero dare ordine e fantasia ad un centrocampo apparso timoroso al cospetto di avversari come Sensi, Magnanelli e Mazzitelli, che hanno mostrato di saper elaborare il gioco con tecnica e agonismo.

Domenica sera si è evidenziata anche l’evanescenza del fronte offensivo. Ad esclusione di Bentivegna, che nel primo tempo si è reso protagonista di qualche spunto di rilievo ma che si è perso nel secondo tempo, né Quaison, né Balogh, né Nestorovski, subentrato a Balogh nella ripresa, hanno mai impensierito la retroguardia avversaria. Degli attaccanti impegnati da Ballardini solo Sallai, che ha sostituito Bentivegna al 69°, è stato capace di impegnare Consigli con un tiro scoccato dal limite.

Anche su questo fronte ci sono in corso manovre di mercato. Tanti i nomi riportati dai giornali. A quelli di Trotta, Falcinelli, Donnarumma e Avenatti, si sono aggiunti nelle ultime ore anche i nomi di Mario Balotelli, Stefano Okaka, Kevin Lasagna e Alessandro Diamanti. Tutti e quattro potrebbero essere molto utili al Palermo. Mentre Diamanti è più trequartistra che punta e comunque sa giocare al pallone ed ha esperienza di serie A, i primi tre potrebbero sicuramente conferire peso e concretezza all’attacco rosanero.

Balotelli, che sembrava vicino al Bologna, potrebbe vivere a Palermo la rinascita che all’ombra della Madunina e in terra inglese non gli è riuscita. Tutti conoscono le sue grandi potenzialità e anche le sue debolezze comportamentali che ne hanno frenato la carriera. Potrebbe essere una scommessa per Zamparini, ammesso che abbia voglia di scommettere. Non c’è comunque chiusura sull’argomento da parte del presidente, che ha detto “A noi Balotelli non è stato proposto. Per noi però non sarebbe certo una questione economica. Se dovessero propormelo tramite Raiola si potrebbe anche avviare un discorso, perché no. Potrei fare da papà a Balotelli”.

Riguardo ad Okaka, ormai in rotta con l’Anderlecht, la possibilità di arrivare al Palermo potrebbe essere legata anche al trasferimento di Embalo alla squadra belga, mentre Lasagna potrebbe essere inserito nella trattativa che porterebbe Struna al Carpi.

Intanto il prossimo impegno di campionato al Meazza contro l’Inter, reduce dalla sconfitta a Verona con il Chievo, non lascia spazio all’ottimismo.

Pietro D’Alessandro

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA