Calcio

Palermo, troppo Milan in campo: Bacca e Niang firmano lo 0-2

bacca
3 feb 2016 - 22:54

PALERMO - Dopo il pareggio in rimonta subìto fuori casa nello scontro diretto per la salvezza contro il Carpi, allo stadio Renzo Barbera il Palermo cede l’intera posta in palio al Milan. Vittoria piuttosto agevole per la formazione allenata da Sinisa Mihajlovic che, galvanizzata dal roboante successo nel derby milanese, riesce ad imporsi a Palermo con il risultato di 2-0.

Troppo poco Palermo in campo. I rossoneri sono di gran lunga più propositivi dei padroni di casa, hanno il predominio territoriale e non corrono veri e propri rischi nella propria area di rigore. Il 4-3-3 che i rosanero oppongono al Milan è offensivo ma solo sulla carta. Molto più efficace di 4-4-2 di Mihajlovic. L’episodio che sblocca il risultato matura al minuto 18. Abate crossa rasoterra dalla destra, Niang non interviene ed alle sue spalle sbuca Bacca che, a pochi passi da Sorrentino, non sbaglia.

I palermitani provano timidamente a reagire alzando il proprio baricentro. Il Milan, invece, si gioca la carta del possesso palla per fare correre a vuoto gli avversari e sfruttare ulteriori eventuali spazi invitanti lasciati. Così succede che, al 32′, gli ospiti raddoppiano. Netto fallo di Goldaniga in area e per l’arbitro non ci sono dubbi: calcio di rigore. Vorrebbe incaricarsi della battuta Bacca, alla fine si prende la responsabilità Niang che va ad insaccare.

A pochi minuti dal 45′ il Palermo costruisce alcune palle gol interessanti con Gilardino, Jajalo e Quaison ma non bastano per arginare i fischi dei tifosi, con la Curva che contesta il Presidente rosanero Zamparini. Nel corso della ripresa i siciliani cercano di fare qualcosa di più nello sviluppo della manovra. Al 64′ Trajkovski sfiora la traversa, poco più tardi è Chochev che prova ad impensierire Donnarumma.

Globalmente il Milan difende con ordine, gestisce il vantaggio e produce qualche insidiosa ripartenza mantenendo una certa supremazia in campo. Al 79′ una conclusione potente di Balotelli per poco non si va ad insaccare. Più si avvicina il 90′, più cresce il Palermo per intensità ed orgoglio ma gli assalti finali dei padroni di casa evidenziano una mancanza di lucidità. Al termine dei tre minuti di recupero, la squadra di Mihajlovic può festeggiare la vittoria mentre al Palermo non resta che leccarsi le ferite. 

PALERMO-MILAN, TABELLINO PARTITA E PAGELLE:

MARCATORI: 19′ Bacca, 33′ rig. Niang

PALERMO: Sorrentino 6.5; Struna 5 (45′ Morganella 6), Goldaniga 5, Gonzalez 5.5, Lazaar 5.5; Hiljemark 6, Jajalo 6, Chochev 5.5; Vazquez 6, Gilardino 5.5 (58′ Djurdjevic 6), Quaison 6 (45′ Trajkovski 6). A disposizione: Alastra, Marson, Vitiello, Rispoli, Andelkovic, Trajkovski, Bentivegna, Cionek, Cristante, Morganella, Pezzella, Djurdjevic. Allenatore: Giovanni Tedesco.

MILAN: Donnarumma 6; Abate 6.5, Zapata 6.5, Romagnoli 6, Antonelli 6.5; Honda 6.5, Kucka 7, Montolivo 6.5 (56′ Bertolacci), Bonaventura 6; Niang 7 (75′ Balotelli 6), Bacca 6.5 (84′ Poli s.v.). A disposizione: Abbiati, Livieri, De Sciglio, Mauri, Menez, Poli, Simic, Balotelli, Boateng, Bertolacci, Calabria. Allenatore: Sinisa Mihajlovic.

Arbitro: Paolo Silvio Mazzoleni (Bergamo)

Ammoniti: 42′ Goldaniga, 50′ Jajalo, 74′ Vazquez

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA