Calcio

Palermo travolgente, il Cagliari s’inchina allo strapotere rosanero

Dybala
Dybala
6 gen 2015 - 18:05

PALERMO - Palermo devastante alla ripresa del campionato di Serie A. Non poteva esserci ritorno in campo migliore per la compagine rosanero che, davanti ai propri tifosi, si presenta motivata più che mai a demolire l’avversario di turno, il malcapitato Cagliari allenato da Gianfranco Zola. Amaro esordio di quest’ultimo sulla panchina sarda che esce dallo stadio “Renzo Barbera” con ben cinque reti sul groppone. La formazione rosanero domina l’incontro spinta dal calore del proprio pubblico, sempre più entusiasmato dall’espressione di gioco del Palermo, dalla rabbia e cattiveria agonistica che la squadra assicura costantemente su ogni pallone.

Inizialmente il Palermo prende le misure al Cagliari, che parte meglio, poi attende il momento giusto per colpire. Arriva puntuale al 6’ con Morganella che sfrutta una respinta non impeccabile e conclude a botta sicura dal limite, trovando una leggera deviazione che beffa il portiere cagliaritano. L’1-0 fa immediatamente smarrire le sicurezze agli ospiti che, pochi minuti più tardi, prendono il secondo gol. Punizione ben calciata da Lazaar, difesa sarda completamente ferma e Munoz non ha difficoltà ad inserirsi depositando la palla in fondo al sacco. Palermo cinico e spietato. Il Cagliari non ci sta e tenta la reazione imbastendo una manovra degna di nota. Sorrentino a difesa dei pali si fa trovare pronto in alcune situazioni potenzialmente molto pericolose, i cagliaritani sembrano avere le carte in regola per rientrare in partita al più presto.

Invece l’espulsione per somma di cartellini gialli di Conti, faro del centrocampo rossoblu, complica maledettamente i piani. Ne approfitta il Palermo che torna in avanti alla ricerca del 3-0. Sale in cattedra Dybala, che va vicino al gol alla mezz’ora. Al 31’ i rosanero protestano legittimamente per la mancata concessione di un rigore per fallo in area commesso ai danni di Dybala. L’arbitro non fischia, lo fa pochissimi istanti dopo a causa di un intervento irregolare di Colombi sul già citato attaccante del Palermo. Lo stesso Dybala s’incarica della battuta del rigore, prende la rincorsa e rete che si gonfia. Colombi aveva intuito la traiettoria del pallone ma Dybala può liberare la sua gioia portando a tre le marcature rosanero.

Il Palermo continua a macinare gioco, il Cagliari è in balia dell’avversario. Zola prova a dare la scossa alla sua squadra inserendo Cossu. In realtà il cambio non sortisce gli effetti sperati. La luce sarda è spenta, il Palermo gestisce nel migliore dei modi il comodo e prezioso vantaggio rifiatando un po’ dopo avere speso tante energie nel primo tempo. Al 72’ il Cagliari subisce la quarta rete nel contesto di un incontro praticamente senza storia. Pregevole tocco sotto di Vazquez, Dybala si smarca alla grande e fa ancora una volta centro.

Anche Barreto vuole entrare nel tabellino dei marcatori. Va vicinissimo alla cinquina al 79’ con un violentissimo destro, che termina sopra la traversa, per poi trovare la posizione perfetta per lasciare partire un bolide da fuori area indirizzato all’angolino basso. Palla in rete, nulla da fare per il povero Colombi che vive un pomeriggio da incubo. Anche il neoentrato Belotti prova ad impensierire la difesa del Cagliari ma il risultato non cambia fino allo scadere dei due minuti di recupero. Il Palermo strapazza i rossoblu e continua a fare sognare il popolo rosanero. Per il Cagliari, terrificante inizio 2015.

PALERMO-CAGLIARI, TABELLINO E PAGELLE:

Palermo (3-5-2): Sorrentino 6.5; Munoz 7 (38′ st Vitiello s.v.), Gonzalez 6.5, Feddal 6; Morganella 7, Rigoni 6+, Maresca 6.5 (22′ st Bolzoni 6), Barreto 7.5, Lazaar 6.5; Vazquez 6.5, Dybala 8 (29′ st Belotti 6). A disp.: Ujkani, Terzi, Andelkovic, Pisano, Emerson, Quaison, Chochev, Della Rocca, Joao Silva. All.: Iachini

Cagliari (4-3-3): Colombi 4; Pisano 5.5, Ceppitelli 4.5, Rossettini 5, Avelar 5; Crisetig 5 (1′ st Dessena 5.5), Conti 4, Ekdal 5.5 (38′ st Donsah s.v.); Farias 5, Longo 5.5, Cossu 5- (1′ st Joao Pedro 6). A disp.: Cragno, Carboni, Balzano, Murru, Capuano, Benedetti, Capello, Caio Rangel. All.: Zola

Arbitro: Peruzzo

Marcatori: 6′ Morganella, 10′ Munoz, 33′ rig. Dybala, 27′ st Dybala, 40′ st Barreto

Ammoniti: Conti, Colombi, Crisetig, Farias (C), Maresca, Vazquez, Munoz (P)

Espulso: Conti

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento