Calcio

Palermo e Torino danno spettacolo, Maxi Lopez fissa il 2-2

maxi
29 apr 2015 - 23:24

PALERMO - Vittoria cercata ma non ottenuta. Palermo e Torino non lesinano sforzi allo stadio Renzo Barbera ma, nonostante l’impegno profuso da entrambe le squadre, la sfida non conosce vincitori né vinti. Al triplice fischio del sig. Gervasoni, rosanero e granata si dividono la posta in palio. Un pari che dimostra che il Palermo, con la salvezza in tasca, è ancora vivo e non privo di motivazioni.

Match vibrante fin dalle battute iniziali e che si sblocca al 10’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Vitiello s’inserisce in area, beneficia dell’assist aereo di Andelkovic e trova la deviazione vincente sul secondo palo. Si tratta della prima realizzazione in maglia rosanero per il difensore. Il Torino, però, non ci sta e reagisce immediatamente alla ricerca dell’1-1. La reazione è rabbiosa e produce l’effetto di pervenire al pareggio. Quagliarella calcia di sinistro, piomba in area Bruno Peres che deposita la palla in fondo al sacco.

Si capisce che l’incontro è destinato a regalare mille emozioni. In questa fase il Torino sembra premere maggiormente sull’acceleratore ma, al 25’, sono ancora una volta i padroni di casa a perforare la difesa granata. Il cross di Lazaar è insidioso, Padelli accenna l’uscita, Rigoni non viene marcato nel migliore dei modi e può mettere in rete il pallone del 2-1. Settimo gol stagionale per l’ex centrocampista del Chievo. Il momento è molto favorevole al Palermo che, trascinato dall’entusiasmo del Barbera, continua a spingere alla ricerca del tris.

Al 29’ lo sfiora Vazquez con un tiro che termina di poco sopra la traversa. Un minuto più tardi, Andelkovic colpisce invece la traversa. Doppia ghiotta occasione da gol per il Palermo. Il primo tempo si chiude così con i siciliani in vantaggio ed il Torino chiamato a riordinare un po’ le idee nell’intervallo. Alla ripresa delle ostilità la partita è sostanzialmente equilibrata nel primo quarto d’ora, con i portieri poco impegnati. Al 60’, però, ci pensa il neo entrato Maxi Lopez a suonare la carica.

Appena un minuto dopo il suo ingresso in campo, l’ex Catania riceva un pallone delizioso da parte di El Kaddouri e, dal limite dell’area piccola, fredda Sorrentino. I ritmi della gara si fanno sempre più intensi con il passare dei minuti. Il Palermo cerca di sfondare sfruttando, in particolare, l’estro di Dybala e l’imprevedibilità di Belotti, subentrato a Chochev. Dall’altra parte il Torino ha un Maxi Lopez particolarmente ispirato. A sfiorare il 3-2 sono i rosanero al 70’. Intelligente e ben calibrato il cross di Jajalo dalla destra, Dybala in area sfiora il pallone calciando a lato. Nell’occasione si scontra con il portiere torinista ma, dopo qualche istante dolorante, può riprendere a giocare.

Minuti finali incandescenti. Al 75’ Maxi Lopez calcia un sinistro potente che viene respinto da Sorrentino. Il Palermo risponde poco dopo con Aldelkovic di testa, mentre a -3 dal 90’ è ancora la punta argentina a creare grossi grattacapi alla difesa palermitana. In questo caso andando a segno di testa, sfruttando un cross di El Kaddouri. Gol in un primo momento convalidato ma, poi, l’arbitro decide di annullare per un presunto fallo dell’argentino ai danni di Gonzales.

Nei quattro minuti di recupero cresce il Palermo, speranzoso di trovare il varco giusto per insaccare. Insistente il pressing rosanero, adesso il Torino fatica ad uscire dalla propria metà campo ma la rete del 3-2 non arriva. Quando il direttore di gara fischia la fine dell’incontro, le due formazioni lasciano il terreno di gioco con un pizzico di rammarico per la mancata vittoria. Il risultato, però, obiettivamente ci sta nel contesto di una partita emozionante fino al 94’.    

PALERMO-TORINO, TABELLINO PARTITA E PAGELLE:

Palermo (3-5-2): Sorrentino 6; Vitiello 6.5, G. Gonzalez 6, Andelkovic 6.5; Rispoli 6, Rigoni 6.5, Jajalo 6 (38′ st Bolzoni s.v.), Chochev 6 (24′ st Belotti 6), Lazaar 6.5 (36′ st Daprelà s.v.); Vazquez 6, Dybala 6. A disposizione: Ujkani, Milanovic, Joao Silva, Della Rocca, Terzi, Quaison, Ortiz, Maresca, Bentivegna. All.: Iachini.

Torino (3-5-2): Padelli 5.5; Bovo 5.5, Glik 6, Gaston Silva 6; Bruno Peres 6.5, Benassi 6 (9′ st El Kaddouri 6.5), Vives 6, Farnerud 6, Molinaro 6 (35′ st Darmian s.v.); Quagliarella 5.5, Martinez 6 (14′ st Maxi Lopez 7). A disposizione: Ichazo, Castellazzi, Basha, A. Gonzalez, Jansson, Maksimovic, Amauri. All.: Ventura.

Arbitro: Gervasoni

Marcatori: 10′ Vitiello (P), 13′ Peres (T), 26′ Rigoni (P), 15′ st Maxi Lopez (T)

Ammoniti: Chochev, Rispoli (P), Vives, Gaston Silva (T)

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento