Calcio

Palermo a testa alta, ma Bacca spinge il Milan verso la vittoria

bacca
20 set 2015 - 00:08

MILANO - Il Palermo prova a bissare l’impresa della scorsa stagione in Serie A, senza successo. Allo stadio Giuseppe Meazza, il Milan riesce ad avere la meglio sulla compagine siciliana per 3-2, al termine di un match scoppiettante che ha regalato emozioni fino al triplice fischio del direttore di gara. Palermo sconfitto ma che esce a testa alta dal confronto.

Nelle battute iniziali si registra un sostanziale equilibrio tra le due squadre. Poi, però, con il passare dei minuti è il Milan a crescere nel primo tempo. Al 20’ i padroni di casa sfiorano il vantaggio con Honda, ma giusto pochi istanti più tardi si concretizza l’1-0 milanista. Pregevole assist di Bonaventura a beneficio di Bacca, il quale con un esterno destro imparabile consente al Milan di perforare la porta difesa da Sorrentino. Il ‘Diavolo’ continua a premere sull’acceleratore ma, quatto quatto, il Palermo rialza la testa e, sornione, riequilibra la gara.

Lo fa sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Quaison, con la palla che raggiunge la testa di Hiljemark e si va ad insaccare. Non esente da colpe, nella circostanza, Diego Lopez in uscita. L’1-1 scuote il Milan, che non ci sta a pareggiare e si riversa nella metà campo rosanero. Prima Sorrentino salva sul destro ravvicinato di Luiz Adriano, poi i milanisti protestano per la mancata concessione di un calcio di rigore per fallo ai danni di Bacca, sfiorano il gol in un’altra circostanza e, al minuto 41, tornano avanti. Perfetta punizione di Bonaventura che non lascia scampo a Sorrentino. Il tecnico del Palermo Iachini viene espulso per proteste, ritenendo inesistente il fallo di Chochev da cui è scaturita la punizione.

Nel corso del secondo tempo, la partita si fa ancora più viva ed incandescente. I rossoneri cercano il gol della tranquillità, viceversa il Palermo aggredisce la squadra allenata da Mihajlovic nella speranza di pervenire nuovamente al pareggio. Per riuscire nell’intento, i rosanero provano a giocarsi la carta dell’ex Gilardino, fischiatissimo dai tifosi milanesi. Il Milan soffre la pressione palermitana. In particolare quando salgono in cattedra Vazquez, Hiljemark e Chochev.

Al 73’ gli sforzi del Palermo vengono premiati. Proprio il neo entrato Gilardino vede e serve Hiljemark, pronto ad insaccare. Doppietta personale per lui e difesa milanista impreparata. Il 2-2 palermitano, però, dura soltanto tre minuti. L’incornata eccellente di Bacca su cross di Kucka trova la via della rete che, di fatto, chiude i giochi. Gli assalti finali mettono i brividi alla retroguardia del Milan ma non producono gli effetti sperati dai siciliani. Il Palermo, così, a conclusione dei 4’ di recupero riporta il primo ko in questo campionato. Il Milan, invece, soffre ma incamera l’intera posta in palio tirando un sospiro di sollievo.

MILAN-PALERMO, TABELLINO E PAGELLE:

MILAN (4-3-1-2): Diego Lopez 5; Abate s.v. (16’Calabria 6.5), Zapata 6, Romagnoli 6, De Sciglio 5.5; Kucka 6.5, Montolivo 6, Bonaventura 7; Honda 6 (78’Poli s.v.); Bacca 7.5, Luiz Adriano 5.5 (69’Balotelli 5.5). A disp.: Abbiati, Donnarumma, Alex, Rodrigo Ely, De Jong, José Mauri, Nocerino, Suso, Cerci. All.: Sinisa Mihajlovic

PALERMO (4-3-2-1): Sorrentino 6; Struna 6, Gonzalez 5.5, El Kaoutari 5, Lazaar 5.5; Hiljemark 7 (88’Rigoni s.v.), Jajalo 6, Chochev 6; Vazquez 6, Quaison 6 (69’Trajkovski 6); Djurdjevic 5 (55’Gilardino 6). A disp.: Colombi, Andelkovic, Daprelà, Goldaniga, Rispoli, Vitiello, Brugman, Maresca, Cassini. All.: Beppe Iachini

ARBITRO: Russo

RETI: 21’e 74’Bacca (M), 31’e 71’Hiljemark (P), 40’Bonaventura (M)

AMMONITI: 45’Lazaar (P), 65’Gonzalez (P), 79’Montolivo (M)

ESPULSI: 41’Iachini per proteste

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento