Calcio

Palermo: si spera nel recupero di Posavec. Zamparini ad un passo dall’accordo con i cinesi

posavec
7 ott 2016 - 11:03

PALERMO - Con il campionato sospeso per le partite di qualificazione della nazionale in vista dei Mondiali di Russia 2018, uno degli argomenti sui quali si è riversata l’attenzione di tutti, dai tifosi agli addetti ai lavori, si incentra sulle possibilità che abbia Posavec di scendere in campo lunedì 17 nel posticipo che vedrà il Palermo affrontare il Torino dell’ex Belotti. E siccome il “Gallo” fa veramente paura, il timore che il giovane portiere croato, che tanto bene ha fatto in questo avvio di campionato, non possa essere della partita per i postumi dell’infortunio alla spalla rimediato in allenamento con la sua Nazionale Under 21, mette ansia e suscita qualche apprensione.

Da un lato il fatto che Posavec con le sue prestazioni si sia guadagnato la fiducia di allenatore, compagni e tifosi, è un punto a favore del presidente Zamparini, che ha sempre creduto in lui. La mancanza di un adeguato rincalzo, tuttavia, utilissimo come in questo caso per il sopraggiungere di un infortunio che nel calcio è sempre in agguato, dà ragione a quanti, Ballardini in testa, avevano chiesto a viva voce l’acquisto di un guardiapali di esperienza che seguisse la maturazione del giovane portiere croato. Ma l’acquisto non c’è stato ed ora bisogna sperare che Posacev ce la faccia o confidare nel più anziano Fulignati (più anziano si fa per dire visto che ha appena 21 anni, 22 li compirà il 31 ottobre, contro i 20 anni di Posavec).

Andrea Fulignati vanta tre presenze nel campionato di Serie B con la maglia del Trapani di Serse Cosmi e nessuna presenza in Serie A. Ma l’allenatore De Zerbi non sembra per niente preoccupato e ostenta fiducia.

Intanto continuano le manifestazioni d’amore verso la città e la squadra da parte dei giocatori alla loro prima stagione in maglia rosanero. Dopo il norvegese Aleesami, che si è detto felice di essere approdato a Palermo, è la volta di Alino Diamanti a dichiarare di stare benissimo in città, di essere contento di far parte del gruppo e di essere sicuro che la squadra resterà in Serie A.

In attesa dell’incontro con il Torino, che sarà per il Palermo la partita numero 1000 nella massima serie, Zamparini rivela di essere ad un passo, dopo il sì del governo cinese, dal chiudere l’accordo per la cessione della società alla cordata con la quale da tempo ha intavolato trattative. Zamparini ha addirittura parlato di cifre, dicendo che i cinesi investiranno 200 milioni di euro, di cui 150 per il nuovo stadio, 30 per il centro sportivo e 20 per un investimento umanitario, confermando che potrebbe restare come socio di minoranza.

E dall’estero arrivano altre notizie confortanti con i gol segnati da Nestorovski e da Balogh con la maglia delle loro Nazionali: la Macedonia, impegnata nelle qualificazioni per i Mondiali di Russia 2018 nello stesso girone dell’Italia che affronterà domenica sera, malgrado il gol di Nestorovski è stata sconfitta in casa 1 a 2 da Israele, mentre l’Ungheria Under 21, con il gol segnato da Balogh, ha pareggiato 3 a 3 sempre in casa contro il Portogallo nell’incontro valido per le qualificazioni agli Europei di categoria.

Pietro D’Alessandro

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA