Atletica

Palermo, presentata la prima maratona di Sicilia

marathon-runners-580x387
9 mar 2015 - 18:31

PALERMO -  “Un’esperienza unica da vivere nel mese più bello che la Sicilia riesce a regalarci”.

Questo il regalo che il comitato organizzatore della Prima Maratona di Sicilia promette di fare ai runner di tutta l’Isola. Una maratona da vivere in piena armonia con la città e per la città, con un percorso apprezzato sia dal punto di vista naturalistico che tecnico.

L’appuntamento è per il 2 giugno Festa della Repubblica, ma i motori sono già accesi con la macchina organizzativa già a pieni giri. La prima edizione della Maratona di Sicilia, presentata stamane a Palermo all’ex Real Fonderia Orotea alla Cala, ha cominciato a svelare i primi segreti ma soprattutto le prime novità. A cominciare dal logo, dinamico e solare, con i colori della primavera pronta ad esplodere in estate. Poi Limoncino, la mascotte spiritosa, allegra e con un chiaro richiamo alla nostra terra.

Infine il percorso disegnato all’interno del Parco della Favorita; quattro giri con partenza e arrivo dall’interno dello stadio delle Palme – Vito Schifani. Un percorso così modulato per venire incontro alle esigenze degli atleti e destinato a procurare il minor impatto possibile al consueto traffico veicolare cittadino. Non solo natura ma anche storia, arte e cultura con i “passaggi” spalla a spalla con Villa Niscemi e la Palazzina Cinese.

Un’offerta “sportiva” ampia e per tutti. Accanto alla distanza “Regina” infatti, gli atleti potranno scegliere tra la mezza maratona (due giri del percorso destinato alla Maratona) e due staffette, una 4 x 10 chilometri ed una 2 x 21 chilometri. Non mancheranno neanche gli eventi collaterali, tra questi la Run for fun, passeggiata ludico motoria aperta a tutti e la Stracanina, una passeggiata con protagonisti gli amici a quattro zampe accompagnati dai loro proprietari. “Riteniamo che l’iniziativa possa contribuire a innalzare la visibilità turistica della Sicilia sia nelle altre regioni italiane sia nei paesi europei”  queste le parole di Ignazio Gagliardi, presidente del Comitato organizzatore.

Del resto, la città di Palermo - afferma Mimmo Totaro, responsabile organizzativocosì come l’intera regione, è uno dei luoghi ideali per affermare lo sport e gli appuntamenti sportivi poiché si trovano presenti nel territorio molti dei potenziali fattori di successo: clima ideale, patrimonio artistico e naturale, accoglienza, cultura, tradizione e divertimento“.

Totaro continua affermando come il gruppo organizzativo “ci stia mettendo lavoro, impegno e passione. Nelle prossime settimane la Maratona di Sicilia sarà presente nell’ambito delle manifestazioni sportive italiane proprio con l’obiettivo di alzare il livello di attenzione dell’evento accrescendo al contempo la visibilità della nostra terra. Una manifestazione voluta a misura di cittadino e di atleta come testimonia l’incontro di oggi alla Cala, aperto alla cittadinanza e agli addetti ai lavori. Un’occasione per confrontarsi, raccogliere idee, dibatterle e recepire consigli”.

Commenti

commenti

Giuseppe Correnti



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento