Calcio

Palermo: i motivi per sperare ancora nella salvezza

Palermo calcio
1 mag 2016 - 07:25

PALERMO - Va bene, la situazione è comunque molto critica ma ci sono ancora delle speranze e soprattutto dei motivi per sperare che l’anno prossimo il Palermo possa disputare nuovamente il massimo campionato italiano.

Certo che la grande occasione per raccogliere un po’ di punti per raggiungere la salvezza passa oggi dallo stadio “Barbera” alle ore 15,00 nello scontro con la Sampdoria di Vincenzo Montella ormai ad una sola lunghezza dalla salvezza matematica.

Nella corsa alla salvezza, prima della terz’ultima giornata, sono tre le squadre che stanno combattendo per non retrocedere: le neo-promosse Carpi e Frosinone ed appunto il Palermo. Anche se comunque il Frosinone, con la sconfitta interna dell’ultimo turno contro la squadra rosanero, ha detto quasi addio a qualsiasi speranza di salvezza visto anche il calendario avverso che lo aspetta negli ultimi 3 turni (Milan e Napoli in trasferta e Sassuolo in casa).

Per quanto riguarda Carpi e Palermo al momento gli emiliani si trovano a 3 lunghezze di vantaggio sui siciliani e con una migliore differenza reti (-17 per il Carpi e -30 per il Palermo), dato che lo scontro diretto tra andata e ritorno si è chiuso in parità.

Ma è proprio il calendario a sorridere di più ai siciliani in questi ultimi tre turni dato che, mentre il Palermo sarà impegnato oggi in casa con la Sampdoria, gli emiliani andranno, alle 12,30, in casa della Juventus che, sebbene abbia già vinto matematicamente il suo quinto scudetto consecutivo, vorrà di certo continuare la sua incredibile striscia di vittorie che ha contraddistinto la seconda parte di stagione bianconera.

Alla penultima giornata invece il Palermo sarà ospite nel difficile campo di Firenze, contro una Fiorentina ancora in corsa per il quarto posto mentre il Carpi ospiterà al “Braglia” la Lazio di Simone Inzaghi che di certo cercherà di concludere al meglio questa annata a dir poco sfortunata per i biancocelesti.

A meno di risultati clamorosi la lotta retrocessione si deciderà all’ultima giornata quando il Palermo ospiterà al Barbera un Verona già retrocesso e che non ha più nulla da chiedere al campionato, mentre il Carpi andrà al “Friuli” di Udine nel giorno in cui i bianconeri festeggeranno l’ultima partita con la maglia dell’Udinese di Totò Di Natale.

Insomma i motivi per sperare ancora ci sono, anche se comunque vada, guardando indietro, molti tifosi rosanero penseranno a come sarebbe dovuta andare questa stagione se non ci fosse stato tutto questo caos che da novembre dell’anno scorso ha accompagnato il Palermo in questa sfortunata stagione.

Carlo Marino



© RIPRODUZIONE RISERVATA