Calcio

Palermo batte il Genoa soffrendo ma con merito

Palermo 5
19 apr 2015 - 18:38

PALERMO – Importantissima e meritatissima vittoria quella ottenuta oggi dal Palermo allo stadio “Barbera” contro un pimpante Genoa.

 Padroni di casa già pericolissimi al 1′ quando Dybala per poco non trova la rete del vantaggio contrastando Lamanna al momento del rinvio. I siciliani, merito di un avvio di gara molto positivo, passano in vantaggio al 9′: grande invenzione di Dybala che lancia Rispoli, il destro dell’esterno rosanero viene respinto da Lamanna ma sulla ribattuta Chochev spedisce la palla in porta siglando la rete dell’ 1 a 0. Gli ospiti reagiscono immediatamente, ed un minuto dopo, vanno vicino al gol del pari con Perotti ma è abile Sorrentino a respingere la palla in corner. Al 14′ ancora protagonista un ispiratissimo Dybala che sfiora la rete del raddoppio su punizione ma la sfera viene deviata in calcio d’angolo.  Il Genoa continua a rendersi pericoloso ed al 19′ Chochev rischia di compiere un clamoroso autogol sul quale peró Sorrentino compie un vero e proprio miracolo smanacciando la sfera.  Al 30′ il Palermo trova la rete del raddoppio, ancora con il centrocampista bulgaro: Rigoni lancia in contropiede Dybala, l’argentino serve ottimamente Chochev che batte Lamanna. È 2 a 0 per i rosanero. Ancora siciliani scatenati al 34′: Chochev serve al centro dell’area Dybala ma l’attaccante argentino manda la palla sopra la traversa. Il Genoa non demorde e va vicino alla rete al 37′ con Perotti, uno dei migliori per la squadra ligure, ma il suo destro a giro si spegne sul fondo. Un bellissimo primo tempo si chiude sul punteggio di 2 a 0 per i padroni di casa.

Gli ospiti iniziano la ripresa facendo capire che portare i tre punti a casa per il Palermo non sarà facile ed infatti i rossoblù trovano la rete che accorcia le distanze già al 52′: Edenilson, dopo una bella azione sulla fascia, serve al centro Iago Falque che tutto solo davanti a Sorrentino non sbaglia.  Al 63′ il direttore di gara annulla al Palermo il gol del 3 a 1 che probabilmente avrebbe chiuso la gara per un fallo in area di rigore di Andelkovic, reo di aver disturbato irregolarmente Lamanna. Un minuto dopo ancora Dybala, nettamente il migliore in campo, va vicino al tris ma il suo grandissimo sinistro si stampa sulla traversa. Il Genoa, dopo un ottimo inizio di ripresa, non riesce a creare pericoli e si rende nuovamente pericoloso solo all’ 82′ con un’azione personale di Lestienne, che è abile a saltare tre avversari ma non é altrettanto bravo a battere Sorrentino. La partita termina sul risultato di 2 a 1 per il Palermo, con i rosanero che riescono a gestire il vantaggio negli ultimi minuti di gara.

Convincente prestazione della squadra di mister Iachini, che trascinata da una grandissima prestazione di Dybala, motivato dalla presenza in tribuna del commissario tecnico della nazionale argentina, Tata Martino, riesce ad avere la meglio su un buon Genoa. 

IL TABELLINO PALERMO-GENOA 2-1

Palermo (3-5-2): Sorrentino 6,5; Vitiello 5,5, Gonzalez 6, Andelkovic 6; Rispoli 6,5, Rigoni 6,5, Jajalo 5 (13′ st Bolzoni 5,5), Chochev 7,5 (27′ st Belotti 5,5), Lazaar 6 (45′ s.t. Daprelà s.v.); Vazquez 4,5,Dybala 7,5. A disp.: Ujkani, Milanovic, Ortiz, Maresca, Terzi, Makienok, Della Rocca, Quaison, Joao Silva. All.: Iachini 6

Genoa (3-4-3): Lamanna 5; De Maio 5 (34′ st Pavoletti sv), Burdisso 5,5, Izzo 6,; Edenilson 6,5, Rincon 6, Mandragora 5 (1′ st Laxalt 6), Bergdich 5,5 (25′ st Lestienne 5,5); Iago Falque 6,5, Niang 5, Perotti 6,5. A disp.: Perin, Sommariva, Gulli, També, Ghiglione. All.: Gasperini 6

Arbitro: Cervellera

Marcatori: 9′,30′ Chochev (P), 52’ s.tt Iago Falque (G).

Note: ammoniti Vitiello, Jajalo, Vazquez, Belotti (P), Rincon, De Maio, Pavoletti (G), espulso Gasperini (per proteste) al 93′ s.t.

Commenti

commenti

Alberto Macchi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento