Calcio

Palermo: finisce 1 a 1 l’amichevole con l’Olympique Marsiglia

pa
7 ago 2016 - 16:17

PALERMO - L’esordio al Barbera del Palermo 2016/2017 contro l’Olympique Marsiglia si è concluso con un pareggio per 1 a 1. La squadra rosa è scesa in campo schierata da Ballardini con il modulo 3-4-3, con Posacev in porta, Goldaniga, Vitiello, con la fascia di capitano, e Rajkovic a formare la difesa a tre, Rispoli, Hiljemark, Gazzi e Lazaar a centrocampo, Trajkovski, Nestorovski ed Embalo tridente offensivo.

La partita ha avuto un inizio dai ritmi molto blandi ed è stata subito segnata dall’infortunio di Trajkovski, che, per gli effetti di un duro contrasto subìto, al 15° minuto è stato costretto ad abbandonare il campo. Al suo posto è entrato il giovane attaccante Bentivegna. Il primo tempo nel complesso non ha visto azioni di rilievo né da una parte né dall’altra, con le squadre attente a non scoprirsi e intente più a distruggere il gioco avversario che a costruire il proprio. Pochissime le note di cronaca: al 19° una bella azione di Nestorovski, che allarga a sinistra su Embalo, è conclusa dall’attaccante guineense con un cross fuori misura. Al 31° i rosa si salvano su una pericolosa incursione di Gomis e al 34° Rispoli, lanciato da Hiljemark, effettua un cross basso facilmente neutralizzato dalla difesa dei francesi. Al 38° Embalo prova il tiro, ma il portiere para. Il primo tempo si conclude sullo 0 a 0.

Il secondo tempo inizia con due sostituzioni effettuate da Ballardini: entrano Morganella e Pezzella al posto di Rispoli e di Lazaar. Il Palermo alza il ritmo e si rende subito pericoloso al 2° con un tiro di Gazzi da fuori area parato dal portiere avversario. Al 4° minuto si mette in evidenza Posacev impegnato con un tiro da sinistra. Altra sostituzione per il Palermo al 7°: esce Goldaniga ed entra Cionek. Al 12° il Palermo passa in vantaggio: incursione da destra di Bentivegna, palla sul fronte opposto ad Embalo che insacca di sinistro sul palo più lontano. Subito dopo aver segnato Embalo viene sostituito dal giovanissimo attaccante ungherese Sallai ed al 14° Ballardini fa entrare in campo Andelkovic al posto di Rajkovic. Al 18° Sallai costringe al fallo Zambo Anguissa, che viene espulso per doppia ammonizione. Al 21° il Palermo sfiora il raddoppio con un bel tiro a giro di Bentivegna che sfiora il palo alla sinistra del portiere avversario. Altra sostituzione operata da Ballardini al 36°: fuori Nestorovski dentro Lo Faso. Dopo una parata di Posacev al 36° a seguito di un calcio di punizione poco lontano dal limite dell’area di rigore, l’Olympique Marsiglia pareggia al 43° su rigore assegnato dall’arbitro per fallo di Posacev su un attaccante avversario e realizzato da Leya Iseka. La partita si chiude qui con il punteggio di 1 a 1.

Si sa che le amichevoli di agosto hanno un valore molto relativo e servono esclusivamente per fare gradualmente assaporare alla squadra l’atmosfera agonistica in attesa dei più ardui impegni di campionato. Nelle amichevoli di agosto il risultato conta poco, ma certamente il pareggio ottenuto dal Palermo rincuora l’ambiente, anche alla luce delle deludenti prestazioni della squadra nelle amichevoli disputate in Austria con avversari molto più deboli dell’Olympique Marsiglia. Il Palermo visto all’esordio al Barbera è una squadra che deve sicuramente migliorare, ma è già da apprezzare la discreta forma fisica e la volontà di ben figurare.

I nuovi innesti sono da rivedere in situazioni più impegnative: Gazzi si è fatto notare per la grinta, Rajkovic è sembrato attento, Nestorovski pare abbia voglia di fare, ma deve essere più incisivo, Embalo può essere utile alla causa rosanero. Dei vecchi si è visto il solito moto perpetuo di Hiljemark e l’impegno di Rispoli. Ma è dai giovani, Bentivegna in testa, ma anche Sallai e Lo Faso, che sono venute le giocate più apprezzabili dal punto di vista tecnico. Forse dopo quesa partita c’è un briciolo di ottimismo in più verso il futuro rosanero.

Pietro D’Alessandro

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA