Calcio

Palermo: domenica vincere è un obbligo. Aleesami: “Chiediamo il sostegno dei tifosi”

Aleesami
23 feb 2017 - 13:10

PALERMO - Se non si tratta ancora di un’ultima spiaggia, il match del “Barbera” di domenica contro la Sampdoria può risultare veramente decisivo per le sorti di un campionato che, fino ad ora, ha regalato davvero pochissime gioie ai tifosi rosanero.

Alle 12,30 di domenica, dunque, la formazione di Diego Lopez se la dovrà vedere contro i “blucerchiati” della Sampdoria reduci da quattro risultati utili consecutivi (3 vittorie ed un pareggio) grazie ai quali ha raggiunto la decima posizione con 34 punti, a venti punti di distanza dalla zona retrocessione segnata proprio dal Palermo a quota 14.

I rosanero, reduci da due sconfitte consecutive (Atalanta e Juventus) hanno l’obiettivo di portare a casa i 3 punti per accorciare sull’Empoli che, al momento, dista 8 punti e che sarà impegnato nel proibitivo “Juventus Stadium” contro la formazione capolista.

Dobbiamo ripartire dalla sconfitta contro la Juventus – ha affermato il difensore norvegese Haitam Aleesami –  che è una delle squadre più forti del mondo dove ogni volta che commetti un errore vieni punito, come è successo a noi nel match di venerdì scorso.”

“Anche la Sampdoria – ha continuato - è un’ottima squadra che sta attraversando un momento molto positivo. Dovremo affrontare la gara nel modo giusto soprattutto con molta attenzione alla fase difensiva e sono sicuro che potremo ottenere un ottimo risultato”.

Lopez è un ottimo allenatore ed una brava persona, ci sta aiutando molto con grande impegno e professionalità. Spero che domenica, nonostante l’orario, il pubblico venga a vederci perché abbiamo un grande bisogno del loro sostegno - ha concluso Aleesami -  per continuare a credere nella salvezza”.

Commenti

commenti

Carlo Marino



© RIPRODUZIONE RISERVATA