Calcio

Palermo, fine del digiuno. Tris rifilato all’Udinese

20150412_171558
12 apr 2015 - 17:53

UDINE - Finalmente il Palermo interrompe il digiuno di vittorie. Dopo due mesi, i rosanero riassaporano il gusto dolce dei tre punti. Lo fanno allo stadio Friuli, piegando con un sonoro 3-1 l’Udinese di Stramaccioni. Successo ampiamente meritato per i ragazzi guidati da Iachini. L’avvio di gara è promettente per la compagine bianconera ma, ben presto, il Palermo alza la testa trovando la via del gol. Sinistro potentissimo al 15’ dalla lunga distanza, ad opera di Lazaar, e palla che si va ad insaccare all’incrocio dei pali. Gol di pregevole fattura che spiana la strada ai siciliani.

L’Udinese reagisce subito con il gol di Thereau annullato per fuorigioco mentre, sugli spalti, il pubblico di casa rumoreggia invitando i giocatori a tirare fuori gli attribuiti. I friulani tentano di creare presupposti di pericolo, le idee ci sono ma si rivelano piuttosto confuse. A maggior ragione quando, al 21’, gli ospiti raddoppiano. Cross perfetto di Dybala, pallone a beneficio di Rigoni che batte prontamente Karnezis. L’Udinese, a questo punto, preme sull’acceleratore.

Il Palermo, tuttavia, quando si distende sa fare molto male alla squadra friulana. Come dimostra il palo colpito da Dybala pochi istanti prima del 45’. Bello, nella circostanza, il suggerimento di Vazquez. Nel secondo tempo gli udinesi hanno l’opportunità per riaprire il match, ma Pinzi fallisce praticamente un calcio di rigore in movimento. Così il Palermo ne approfitta e, cinicamente, cala il tris. Rispoli fa partire un cross diretto verso Chochev il quale, di testa, mette in rete. Udinese in confusione, Palermo che gestisce il vantaggio e, quando può, continua a distendersi in avanti creando grattacapi alla lenta ed impacciata difesa bianconera.

Ad esempio al minuto 80. Nello specifico una gran botta di Rispoli si stampa sul palo. Sarebbe stato il clamoroso 0-4. Pochissimi istanti più tardi, però, è l’Udinese ad andare a segno. Riesce nell’intento il solito Di Natale, che non perde il vizio del gol, bravo a battere Sorrentino sul primo palo. Fino allo scadere dei tre minuti di recupero concessi da Tommasi, i padroni di casa proseguono gli assalti verso l’area di rigore palermitana ma il risultato non cambia. Fa festa il Palermo che, con questo successo, sale a quota 38 punti in classifica lasciando l’Udinese a 34, tra i fischi dello stadio Friuli.

UDINESE-PALERMO, TABELLINO PARTITA E PAGELLE:

Marcatori: 15′ Lazaar (P), 21′ Rigoni (P), 66′ Chochev (P), 81′ Di Natale (U)
 
Udinese (3-5-2): Karnezis 6; Wague 5.5, Danilo 6, Piris 5.5 (46′ Perica 6); Widmer 5, Allan 5, Pinzi 5.5, Guilherme 5.5 (79′ Aguirre s.v.), Gabriel Silva 6; Thereau 5.5 (70′ Badu 5.5), Di Natale 6.5. All. Stramaccioni.
 
Palermo (3-5-2): Sorrentino 6; Vitiello 6, Gonzalez 6, Andelkovic 6; Rispoli 7, Rigoni 7, Jajalo 6 (67′ Bolzoni 6), Chochev 6.5, Lazaar 7; Vazquez 6.5 (73′ Belotti s.v. (85′ Maresca s.v.)), Dybala 6.5. All. Iachini.
 
Arbitro: Tommasi di Bassano del Grappa.

Ammoniti: 72′ Danilo (U), 74′ Guilherme (U), 92′ Aguirre (U). 

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento