Calcio

Palermo, crisi più che nera: sconfitta anche a Bologna

1479657902273
20 nov 2016 - 17:20

PALERMO – Una sconfitta che taglia in due l’ambiente rosanero e il Palermo, che non riescono più a fare punti nemmeno in trasferta. Serviva una vittoria ma questa non è arrivata: 3-1 per i felsinei e De Zerbi sempre più a rischio. Non basta il gol lampo di Nestorovski.

Partono forte i padroni di casa dopo tre minuti di gioco: Krejci si trova da solo contro Posavec e si fa abbindolare dall’estremo difensore rosanero. Una parata che risulta decisiva nelle prime battute del match e il Palermo passa al 9′ con il solito Nestorovski: Gastaldello riesce a perdere un pallone incredibile al limite dell’area di rigore, Bruno Henrique ringrazia e serve l’attaccante macedone che non sbaglia da due passi e batte Da Costa. Poi è Sallai, al 19′, ad essere molto pericoloso ma stavolta il portiere felsineo riesce a bloccare in due tempi. Proprio un minuto più tardi, dopo un buon inizio dei rosa, il Bologna pareggia con Mattia Destro: cross a giro di Viviani che finisce sulla testa del numero 10. 1-1. Le occasioni stentano ad arrivare e il primo tempo termina con il risultato di parità.

Nella ripresa la squadra di De Zerbi inizia con un appeal negativo e non riesce a rendersi pericolosa. Dall’altra parte, nemmeno il Bologna è insidioso. Per aspettare un’azione degna di nota arriviamo al 67′, minuto in cui Dzemaili realizza la rete del sorpasso rossoblu: errore di Thiago Cionek che regala il pallone a Destro. L’ex Roma calcia e trova la deviazione del polacco, sfortunato, che favorisce Dzemaili e scaraventa la palla alle spalle di Posavec. Il Palermo non reagisce, perde la testa e si vede. Pochi minuti dopo, al 72′, c’è la splendida punizione di Viviani che chiude la partita. Il Bologna addormenta il match e lo vince, meritatamente, condannando al penultimo posto De Zerbi e i suoi. 3-1 il risultato finale.

6 sconfitte consecutive. Il Palermo non ingrana e perde, ancora.

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA