Calcio

Palermo corsaro a Udine. Successo firmato Rigoni

Il centrocampista del Palermo Luca Rigoni in azione.
Il centrocampista del Palermo Luca Rigoni in azione.
30 ago 2015 - 23:00

UDINE - Vento in poppa per il Palermo. La formazione allenata da Giuseppe Iachini centra il bersaglio grosso anche in terra friulana contro l’Udinese. A decidere l’incontro un gol del centrocampista Rigoni nelle battute iniziali del match. Gol valido per lo 0-1, nel contesto di una partita che ha visto il Palermo giocare con personalità sapendo stringere i denti fino alla fine. Merito anche di un Sorrentino in formato super a difesa dei pali. Strepitoso l’estremo difensore rosanero, che continua ad assicurare piena sicurezza al reparto arretrato.

Il Palermo costruisce la basi solide per la vittoria premendo subito sull’acceleratore. Al minuto 8 arriva la rete che sblocca il risultato. Vazquez semina il panico nella difesa dell’Udinese, mette a sedere Iturra e serve un pallone perfetto per Rigoni che, di testa, insacca. Le due squadre si affrontano a viso aperto, la reazione dei padroni di casa non si fa attendere. Il pallino del gioco è nelle mani dell’Udinese, mentre i rosanero badano prevalentemente a difendersi, facendolo con ordine ed evidenziando una buona organizzazione tattica.

Nella ripresa è ancora l’Udinese a spingere nella speranza di riequilibrare il match, ma il Palermo non disdegna sortite offensive tali da mettere i brividi alla linea difensiva avversaria in contropiede. Come al 56’, quando Quaison innesca un’azione molto interessante ma Vazquez e Rispoli non trovano il tap-in vincente. I minuti scorrono ed i bianconeri perdono lucidità, agevolando il compito del Palermo di gestire il prezioso vantaggio. Al 62’ Sorrentino si rifugia brillantemente in corner sulla botta da fuori di Kone. Otto minuti più tardi, l’ingenua espulsione di Struna per somma di cartellini gialli rappresenta un episodio potenzialmente chiave nell’economia della gara.

Il Palermo, però, mantiene alta la calma e la concentrazione. Anche quando fa il suo ingresso in campo il sempreverde Di Natale. L’attaccante, nonostante l’età, è sempre guizzante e nel finale prova ad accendere la manovra d’attacco friulana. Il possesso palla è quasi interamente di marca udinese, i palermitani però limitano il più possibile il coefficiente di pericolosità bianconero. Al minuto 85 Sorrentino rimane immobile su colpo di testa di Thereau, ma la conclusion dell’ex attaccante del Chievo finisce di pochissimo a lato. Pochi istanti più tardi, il cross di Adnan per l’incornata di Zapata è ben calibrato, ma Sorrentino nega la gioia del gol all’Udinese.

Nel finale i friulani provano gli ultimi assalti ma la retroguardia rosanero non si lascia sorprendere e, al termine dei minuti di recupero concessi dal direttore di gara Sig. Damato di Barletta, il Palermo può festeggiare la conquistare dei tre punti resistendo agli attacchi della squadra di Colantuono nonostante l’inferiorità numerica. Palermo che continua a volare, dando seguito alla vittoria maturata al fotofinish contro il Genoa.

UDINESE-PALERMO, TABELLINO E PAGELLE:

Marcatori: 8′ Rigoni

Udinese (3-5-2): Karnezis 6; Heurtaux 5.5 (71′ Di Natale 6), Danilo 6, Piris 6.5; Edenilson 5.5, Merkel 6 (58′ Kone 6), Iturra 6 (80′ Marquinho s.v.), Fernandes 6, Adnan 7; Thereau 5, Zapata 5.5. All. Colantuono.

Palermo (3-4-1-2): Sorrentino 7; Struna 5, Gonzalez 6.5, El Kaoutari 6.5; Rispoli 6 (65′ Goldaniga 6), Rigoni 6.5 (76′ Hiljemark 6), Jajalo 5.5, Trajkovski 5.5, Lazaar 5.5; Vazquez 6.5, Quaison 6 (83′ Vitiello s.v.). All. Iachini.

Arbitro: Damato di Barletta

Ammoniti: 44′, 70′ Struna (P), 50′ Sorrentino (P), 56′ Merkel (U), 78′ Iturra (U), 81′ Fernandes (U), 82′ Jajalo (P).

Espulsi: 70′ Struna (P).

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento