Calcio

Palermo: … aspettando il primo risultato utile casalingo

pa
12 ott 2016 - 17:18

PALERMO - Esaurita la sosta per le partite della Nazionale valevoli per le qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018, si ricomincia a respirare aria di campionato. Le partite disputate non dalla Nazionale azzurra, ma dalle Nazionali maggiori della Macedonia e Under 21 dell’Ungheria hanno confermato le ottime condizioni dei due attaccanti del Palermo Nestorovski e Balogh. E mentre il macedone già si era distinto in maglia rosanero con tre gol nelle ultime tre partite disputate in trasferta contro Crotone, Atalanta e Sampdoria, è stato piacevole riscontrare la vena realizzativa di Balogh, autore del gol che ha permesso all’Ungheria Under 21 di pareggiare 3 a 3 con il Portogallo.

Notizie confortanti anche dagli altri nazionali rosa in giro per l’Europa: Cionek autore di una buona prestazione con la Polonia contro la Danimarca e Hiljemark, che ha realizzato il secondo dei tre gol che hanno permesso alla Svezia di superare la Bulgaria del compagno di squadra Chochev. Panchina, invece, per Mato Jajalo nella partita in cui la Bosnia ha sconfitto Cipro.

Ma l’eroe di questa settimana è Nestorovski, che è riuscito a far tremare la retroguardia azzurra, oltre a trafiggere Buffon realizzando il gol del momentaneo pareggio della Macedonia prima della rete di Hasani, che addirittura aveva fatto sperare nella vittoria gli avversari dell’Italia. Anche il sito ufficiale dell’UEFA ha elogiato la prestazione dell’attaccante rosanero. E già cominciano le indiscrezioni che vedono Nestorovski in partenza verso Napoli, Lazio o Fiorentina. Strano per un giocatore che fino a qualche settimana addietro era stato considerato una “pippa” da qualche giornalista forse troppo imprudente e frettoloso. Indubbiamente si tratta di una bella soddisfazione per Maurizio Zamparini che ha sempre creduto in lui.

Alla ricerca del primo risultato utile tra le mura amiche, lunedì sera contro il Torino ci sarà da tenere d’occhio un altro giocatore che ha fatto anche lui bene in Nazionale, Andrea Belotti, ex di lusso, rimasto nel cuore dei tifosi rosanero. Nei suoi confronti il presidente del Palermo, pur pienamente soddisfatto per le prestazioni di Nestorovski, ha speso belle parole confessando di aver commesso un errore nel cederlo alla squadra granata. A De Zerbi il compito di orchestrare le apposite contromisure per fermare il “Gallo” e consentire a Nestorovski di continuare il momento magico che sta vivendo nella speranza che gli zero che appaiono oggi nelle caselle relative ai gol segnati e ai punti conquistati in casa finalmente spariscano.

Pietro D’Alessandro

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA