Calcio

Palermo, arriva la beffa natalizia: al 93′ Biraghi gela il “Barbera” e pareggia

img_8267
22 dic 2016 - 23:06

PALERMO – Doveva essere la partita della conferma e per poco non lo è stata: il Palermo di Corini viene beffato al 92′ con un calcio di rigore di Biraghi che fa strappare un preziosissimo punto al Pescara. Una partita priva di grandissime emozioni che viene sbloccata nel primo tempo da Quaison: poi un finale da brividi per i rosanero che si lasciano andare e concedono quanto basta per mandare all’aria il risultato. Finisce 1-1.

Le squadre sono chiuse e si annullano durante i primi minuti di gioco: il Palermo prova ad attaccare sfruttando l’asse Diamanti-Aleesami, i risultati però non arrivano. Ci provano quindi gli ospiti, che beccano un giallo con Pettinari e concludono con Memushaj, al 16′, andando vicino al vantaggio con un insidioso colpo di testa. La partita è noiosa, avara di emozioni: piccolo infortunio per Diamanti, che rientra però subito in campo, e proprio quando il Pescara prova a fare la partita, la squadra di Oddo viene punita.

È ancora Robert Quaison, alla sua seconda rete consecutiva, a trovare un bel goal saltando in velocità praticamente tutta la difesa biancoazzurra e concludendo di potenza nell’angolo alto alla sinistra di Bizzarri, che non può arrivarci in nessun modo. Al 33′, quindi, il risultato si sblocca in favore dell’undici di Eugenio Corini. Difficile trovare i varchi per attaccare la retroguardia rosanero, per cui il ritmo torna lento e viene anche spezzettato con alcuni cartellini gialli presi da Nestorovski e Jajalo per il Palermo e Campagnaro per il Pescara. Massa concede un minuto di recupero e fischia due volte, chiudendo la saracinesca ad un primo tempo deciso da una fiammata dello svedese, su assist di Diamanti.

Il secondo tempo parte con un’offensiva pescarese di Caprari, che percorre tutta la fascia sperando di creare qualcosa di produttivo ma le sue giocate sono abbastanza impalpabili. Secondo tempo molto equilibrato dove l’occasione più grande è di Nestorovski, al 66′: corner battuto da Bruno Henrique che pesca il macedone indisturbato. Nestorovski colpisce di testa ed il pallone termina di poco a lato. Oddo quindi prova qualche cambio: ci sono Cristante e Bruno per gli abruzzesi, mentre Bruno Henrique rileva un buon Diamanti. Al 78′ si infortuna invece Gyomber, costretto ad uscire e ad essere sostituito da Zuparic: non succede nulla di particolare, se non all’89′, quando al Pescara viene annullata la rete del pareggio di Fornasier, in posizione probabilmente regolare, e al 92′, momento in cui il Pescara ottiene un calcio di rigore che Biraghi trasforma e beffa il Palermo. Nel finale c’è anche una buonissima occasione per Memushaj che però si vede chiudere la saracinesca da Posavec.

Finisce 1-1 al Barbera, il Palermo viene quindi illuso da Quaison e manca l’appuntamento con la prima vittoria stagionale in casa, ottenendo però il primo punto tra le mura amiche e accorciando sull’Empoli. Per il Pescara, invece, non cambia la classifica: ultima posizione con 9 punti.

IL TABELLINO

PALERMO (3-4-1-2): Posavec 6; Cionek 6, Gonzalez 6, Goldaniga 6,5; Rispoli 6,5, Jajalo 6, Gazzi 5,5, Aleesami 6; Quaison 6,5, Diamanti 6; Nestorovski 6. All. Corini 6

PESCARA (3-5-2): Bizzarri; Fornasier, Campagnaro, Gyomber; Zampano, Bruno, Memushaj, Benali, Briaghi; Caprari, Pettinari. All. Oddo

Marcatori: 33′ Quaison (Pa), 93′ Biraghi (rig., Pe)

Ammoniti: 39′ Nestorovski, 42′ Jajalo, 88′ Goldaniga (Pa) 12′ Pettinari, 35′ Campagnaro, 71′ Biraghi, 84′ Caprari, 87′ Benali (Pe)

Sostituzioni Palermo: 61′ Bruno Henrique/Diamanti, 78′ Chochev/Jajalo, 83′ Trajkovski/Quaison

Sostituzioni Pescara: 67′ Bruno/Brugman, 76′ Cristante/Campagnaro, 79′ Zuparic/Gyomber,

Recupero: 1′ 1T, 5′ 2T

Arbitro: Davide Massa

Comments

comments

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento