Beach soccer

Palazzolo, pilastro Domusbet, con l’Italia ai Giochi del Mediterraneo

NELLA FOTO PIETRO PALAZZOLO CON LA MAGLIA DELLA DOMUSBET CATANIA
29 ago 2015 - 16:48

CATANIA - Motivato, attento al particolare e voglioso di non fermarsi. Pietro Palazzolo è il marchio di fabbrica catanese nella nazionale italiana di beach soccer impegnata la prossima settimana nei Giochi del Meditteraneo sulla sabbia. Una stagione intensa per il levriero etneo che corre, scatta ed ha convinto il team azzurro ancora una volta.

Palazzolo, Del Mestre, Zurlo e Ortolini sono la colonia Domusbet Catania convocata dall’Italia di Agostini, ma Palazzolo in attesa dei campi verdi fa il punto anche sulla stagione appena trascorsa con la maglia rossazzurra. Sono felice dell’ennesimo attestato di fiducia che mi ha consegnato lo staff tecnico convocandomi per i Giochi del Mediterraneo. Devo ringraziare però il mio club, la Domusbet Catania, che mi ha dato la possibilità di entrare nel giro dei grandi, mettendomi in mostra non solo in Italia tra campionato e Coppa Italia ma soprattutto a livello internazionale con l’Euro Winner Cup. Una stagione per me ultra positiva dove sono cresciuto molto dal punto di vista tecnico-tattico. Essere vice campioni d’Europa con la Domusbet Catania è sicuramente motivo di vanto anche se avrei voluto vincerla quella finale. In Italia siamo stati sfortunati in Coppa Italia mentre in campionato dobbiamo fare un totale mea culpa tutti quanti, insomma abbiamo buttato il campionato sul più bello. Con l’Italia ai Giochi del Mediterraneo affronteremo un girone abbastanza semplice e dobbiamo assolutamente arrivare tra le prime quattro. Vincere sarebbe stupendo ma andiamo avanti gara dopo gara- Futuro? In primis tornerò a calcare i campi verdi del calcio a 11 e poi sono pronto per la nuova stagione di beach. Non voglio mollare anzi ho sete di riscatto e sono convinto che la Domusbet Catania può diventare uno dei più forti club del mondo”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento