Rugby

Padua Ragusa, cuore e grinta non bastano…

Reggio Calabria - Padua Rugby Ragusa 27-10-14
27 ott 2014 - 15:52

REGGIO CALABRIA - Il cuore e la grinta non sono bastati alla Padua Rugby Ragusa per superare lo scoglio Reggio Calabria che ha avuto l’abilità di sfruttare tutte le occasioni a proprio favore. Alla squadra guidata dalla coppia Gurrieri/Farinelli resta la soddisfazione, magra per la verità, di avere disputato un’ottima gara.

Il match, giocato in casa dei gialloneri reggini, si è concluso con il punteggio di 47 a 10. 

Ragusa gioca bene, ma si dimostra inconcludente in attacco e commette qualche errore di troppo in difesa, Reggio Calabria gioca altrettanto bene ma si dimostra cinica e non commette errori in difesa.

E’ questa la sintesi dell’incontro disputato ieri al San Cristoforo di Reggio Calabria. 

I biancazzurri erano arrivati in riva allo Stretto fermi nell’intenzione di cancellare lo zero in classifica. La mole di gioco sviluppata e l’intensità mostrata, sia in fase difensiva che in attacco, non sono bastate per portare a casa qualche punto.

Invece, alcuni errori di posizione, qualche placcaggio sbagliato, l’incapacità di chiudere le azioni d’attacco, hanno prodotto un’altra sconfitta. I reggini, decisamente più cinici, non hanno sbagliato nulla soprattutto nel secondo tempo. Nel primo il Padua parte bene, riversandosi in attacco e monopolizzando il gioco per una decina di minuti. Ma l’attacco ibleo è spuntato e le giocate si fermano davanti alla difesa giallonera. Il primo tempo termina sul 19 a 10.

Si pensa che la partita sia ancora aperta e che il Padua sia in grado di ribaltare il risultato.

Invece nella ripresa è un monologo calabrese. Sul 26 a 10 i ragusani accusano il colpo nonostante si battano con tutta la grinta e la rabbia agonistica che hanno dentro. Reggio non sbaglia nulla e segna altre tre mete, al 53° con Scott Palmer, al 59° con Canale e al 65° con Alessandro Cervasio.

Il coach Peppe Gurrieri spiega lo stato d’animo della squadra iblea: “Sono arrabbiamo perché giochiamo bene ma non riusciamo a vincere – dice-  ho visto un ottimo Padua che però ha commesso qualche errore di troppo sfruttato dai nostri avversari. Sono comunque ottimista perché giocando così le vittorie arriveranno”.

Domenica prossima il Padua ospiterà lo Svicat Lecce.

Commenti

commenti

Erika Pinieri



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento